Quantcast
Senza difese

Infortuni e morti sul lavoro da Covid-19, i dati Inail mostrano il flagello tra i sanitari

Il 57% del totale delle denunce di infortunio sul lavoro da Covid-19 in Liguria sono arrivate dalla provincia di Genova

coronavirus ospedali mascherine operatori sanitari medici infermieri generica

Genova. Il 57% del totale delle denunce di infortunio sul lavoro da Covid-19 in Liguria sono arrivate dalla provincia di Genova. Lo comunica l’Inail nella scheda regionale infortuni aggiornata da gennaio al 30 giugno e pubblicata ieri. Il 70% sono donne: ben 899 su 1.274.

Per quanto riguarda le attività economiche il 75,3% delle denunce riguarda il settore Sanità e assistenza sociale e gli organi della sanità come le Asl dell’amministrazione pubblica (11,5%).

A essere più colpiti sono stati gli infermieri: addirittura l’86,9% tra i tecnici della salute. Percentuali altissime anche tra gli operatori socio-sanitari: tra le professioni qualificate nei servizi sanitari e sociali sono il 99,8% delle denunce. Gli assistenti e gli accompagnatori per disabili in istituzioni rappresentano il 55,8% delle denunce tra le professioni qualificate nei servizi personali e assimilati. Tra il personale non qualificato nei servizi di istruzione e sanitari il 69,6% sono ausiliari ospedalieri.

grafici inail infortuni covid liguria

Tra gli altri settori, quello “Noleggio e servizi alle imprese” registra il 2,7% delle denunce codificate: gli addetti alle pulizie tra i più colpiti (“personale non qualificato nei servizi di pulizia, eccetera”, 2,1% delle denunce) e i lavoratori interinali “prestati” a svariate attività e professionalità (comprese quelle di natura sanitaria e di pulizia); nel settore del Commercio, presente con il 2,2% delle denunce, prevalgono le attività svolte nei supermercati e nelle farmacie, sostanzialmente addetti alle vendite.

L’Inail divide le denunce anche per classi di età: 221 tra i 18 e i 34 anni, 448 tra i 35 e i 49 anni, 570 tra i 50 e i 64 anni e 35 oltre i 64 anni.

I morti, in provincia di Genova, tra i lavoratori che hanno denunciato, sono stati 11 sui 14 totali. Per avere un metro di paragone, lo scorso anno erano stati 14 gli infortuni mortali complessivi in Liguria.

grafici inail infortuni covid liguria

A livello percentuale, rispetto all’Italia, la Liguria ha pesato per il 4,4% delle denunce e per il 5,5% dei morti.

Rispetto alla rilevazione del 31 maggio, precisa l’Inail, le denunce totali di infortunio sul lavoro da Covid-19 sono aumentate di 104 casi e i morti di 4 casi.

leggi anche
Manifestazione infermieri 25 giugno
Arrabbiati
Dati Inail sul Covid, De Palma (sindacato infermieri Nursing Up): “Mandati allo sbaraglio, vogliamo una spiegazione”
Generica
Realtà
Nel 2020 in Liguria raddoppiati i morti sul lavoro, quasi la metà stroncati dal coronavirus
coronavirus ospedali mascherine operatori sanitari medici infermieri generica
Principio
Personale sanitario, diritto all’infortunio sul lavoro anche per infermieri no vax