Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Genoa crolla col Sassuolo, il Lecce vince: la salvezza si decide all’ultima giornata risultati

Grifone in partita per un'ora, poi arriva il tris e nel finale gli emiliani dilagano. Terzultimo posto a +1; ancora una volta la permanenza in Serie A si deciderà negli ultimi 90'

Più informazioni su

Reggio nell’Emilia. Penultima giornata del campionato di Serie A. Ultimo impegno in trasferta per il Genoa, chiamato ad ottenere i tre punti che gli garantirebbero la permanenza nella massima categoria.

Al Mapei Stadium di Reggio nell’Emilia i rossoblù sono ospiti del Sassuolo, squadra ottava in classifica. I neroverdi, rivelazione del campionato, arrivano da due sconfitte consecutive; i grifoni hanno vinto due degli ultimi tre incontri disputati. All’andata finì 2 a 1 per il Genoa.

La cronaca. Roberto De Zerbi schiera un 4-2-3-1 con Consigli; Toljan, Marlon, Ferrari, Rogerio; Bourabia, Locatelli; Berardi, Djuricic, Traorè; Caputo.

Davide Nicola replica con un 3-5-2 con Perin; Goldaniga, Romero, Masiello; Biraschi, Lerager, Schöne, Jagiello, Cassata; Pinamonti, Pandev.

Arbitra Fabio Maresca della sezione Napoli; assistito da Alberto Tegoni (Milano) e Valerio Colarossi (Roma 2). Quarto Ufficiale Rosario Abisso (Palermo); al Var Michael Fabbri (Ravenna), Avar Filippo Valeriani (Ravenna).

Formazione rivoluzionata per mister Nicola rispetto alla secca sconfitta con l’Inter: cambiano sei undicesimi.

Al 2° Traorè cerca in area Caputo, lo chiude in angolo Lerager. Avvio di gara favorevole agli emiliani, la retroguardia rossoblù ha il suo da fare per fermare i locali.

Si gioca in una giornata molto calda; di conseguenza i ritmi sono decisamente bassi.

All’8° Goldaniga è bravo ad anticipare Berardi, cercato con una sponda da Caputo.

All’11° calcio di punizione di Berardi dai venti metri: il suo sinistro esce a lato di pochissimo alla sinistra di Perin.

Al 13° apertura di Pinamonti per Biraschi, Marlon intercetta e manda in corner.

Al 15° ci prova dalla distanza Pinamonti, conclusione da dimenticare. Palla messa in mezzo, Consigli esce male e Romero di testa manda alto.

Al 15° Romero entra in ritardo su Djuricic: ammonito.

Al 17° buon intervento difensivo di Jagiello che frena Locatelli, dopo un pallone perso da Biraschi.

Al 18° emiliani vicini al gol: con un preciso passaggio Berardi smarca Traorè, il quale nei pressi dell’area piccola calcia malamente a lato in un tentativo a metà tra il tiro in porta e l’assist in mezzo per Caputo, che si dispera.

Sono sempre i neroverdi a fare il gioco, con un costante possesso palla. Il Genoa, però, è molto aggressivo in fase difensiva.

Al 26° il Sassuolo passa in vantaggio. Rogerio crossa, la palla scorre, dal lato opposto raccoglie Berardi che la rimette in mezzo dove Traorè, a pochi passi dalla porta, appoggia in rete. 1 a 0.

I rossoblù sembrano aver accusato il colpo e Goldaniga deve chiudere in angolo Traorè dopo un buco difensivo.

Al 31° Caputo scambia in velocità con Djuricic, poi verticalizza per Traorè che calcia a botta sicura, Perin respinge, poi l’autore del gol manda a lato.

Al 33° punizione calciata da Schöne, sponda di testa di Masiello, destro di Cassata: sul fondo.

Al 35° Biraschi è chiamato ad anticipare Caputo su un cross di Toljan.

Al 38° Nicola viene espulso per proteste.

Al 39° i neroverdi raddoppiano: Berardi riceve palla ai venticinque metri, se la porta sul sinistro e fa partire un gran tiro a giro che si infila all’incrocio dove Perin non può arrivare. 2 a 0.

C’è solo il Sassuolo: al 41° tiro-cross di Djuricic dalla sinistra, Perin respinge, Goldaniga spazza via.

Al 43° Pandev conclude debolmente in diagonale col sinistro, facile la presa di Consigli.

Si recuperano quattro minuti. Al 46° Berardi strappa il pallone a Masiello, tocca in metto per Caputo che dal centro dell’area manca lo specchio della porta.

Si rientra negli spogliatoi con il Sassuolo avanti 2-0.

Secondo tempo.

46′ Nicola ridisegna l’assetto della squadra. Escono Cassata e Biraschi, subentrano rispettivamente Ankersen e Criscito.

48′ Berardi imbecca Caputo. L’attaccante neroverde a tu per tu col portiere viene però pescato in fuorigioco.

49′ Il Genoa prova a riaprire l’incontro. Pandev, volèe col sunistro, leggermente a lato.

55′ Criscito, conclusione strozzata. Sul fondo.

60′ Terza sostituzione nel grifone. Esce Jagiello, entra Behrami.

65′ Tris del Sassuolo. Berardi serve Caputo, questi elude l’intervento di Romero con una finta e piazza il pallone sul secondo palo. 3-0. 

68′ Pandev segna, scavalcando Consigli protratto in uscita. Pinamonti, che ha fornito l’assist, rientrava da una posizione di off-side. Rete annullata.

74′ Quarto gol del Sassuolo. Contropiede sulla fascia destra, ultimato da Raspadori con un preciso diagonale rasoterra. Perin immobile. Il Genoa ha staccato la spina. 4-0. 

77′ Il Sassuolo dilaga. Doppietta di Caputo, servito da Raspadori, gonfia la rete. Per i rossoblù è notte fonda. 5-0.

87′ Sassuolo vicino alla sesta marcatura. Rasparodi, favorito da un rimapallo, manda a lato di un soffio da posizione favorevole.

89′ Genoa serata no. Un tiro preciso e potente di Favilli dalla sinistra si infrange sulla traversa.

Domenica 2 agosto, per la decisiva giornata conclusiva di questo atipico campionato, alle ore 20,45 il Genoa ospiterà il Verona. In contemporanea il Lecce riceverà il Parma.