Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ermano Carrea è il nuovo direttore tecnico del Città di Cogoleto

Strike del team del presidente Carlo Schelotto, che convince a tornare nella mischia un uomo che capisce di calcio

Genova. Strike del Città di Cogoleto, che irrompe sul mercato con un’ autentica bomba, tale da abbattere, come nel bowling, tutti i birilli, con il lancio della prima palla.

Certe occasioni vanno colte al balzo ed il  team del presidente Carlo Schelotto è riuscito ad intuire la voglia di Ermano Carrea di tuffarsi di nuovo nella mischia, offrendogli l’importante ruolo di direttore tecnico, in modo da formare con  Claudio Nucci (d.s.) e  Francesco Travi (mister) un “triangolo equilatero” in grado di rafforzare la struttura del team.

Data per acclarata la necessità di grande feeling fra le figure di mister, direttore sportivo e direttore tecnico, Ermano Carrea rappresenta senza dubbio la figura ideale, quale terzo angolo su cui poggiare uno staff  in grado di lavorare in perfetta sintonia e compartecipazione, di modo che – fermo restando le diversità dei ruoli – queste non si cristallizzino, ma possano anzi diventare un punto di forza ,nell’esclusivo interesse del  Città di Cogoleto, senza che alcuno abbia timore di poter essere messo in ombra dagli altri due.

Come lo stesso  Francesco Travi (i due hanno giocato assieme nel Savona e nell’Acqui),  Ermano Carrea vanta una enorme esperienza sui campi di calcio, sia da calciatore (319 partite in Serie D, indossando le maglie di Levante C, Savona, Lavagnese, Sestrese, Acqui, Ovada, Castellazzo, Fresonara, Novese, Acquanera), che da allenatore, prima con le juniores di Castellazzo,  Acquanera ed Arenzano, poi con le prime squadre di Mura Angeli (vittoria in campionato), Vignolese, Libarna e Varazze.

Il neo direttore tecnico “ha vissuto lo spogliatoio” con giocatori di grido e dal carattere diverso ed avuto mister dalle caratteristiche opposte (in primis, Chico Locatelli, Corrado Orcino e Giovanni Re, Mauro Della Bianchina e Arturo Merlo, il Bielsa di Acqui) e di certo potrà portare a Cogoleto un bagaglio di esperienza e conoscenze incredibili

Ben arrivato Ermano!