Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Entella-Perugia, mister Boscaglia: “Gli abbiamo concesso un po’ più di campo rispetto a quello che dovevamo” risultati

Il commento dopo la sconfitta casalinga per 2 a 0

Chiavari. La Virtus Entella non riesce ancora a chiudere definitivamente il discorso salvezza. Al Comunale infatti è il Perugia di mister Massimo Oddo, ritornato in panchina proprio in questa occasione sostituendo Serse Cosmi, a vincere 0-2 e rilanciarsi verso la salvezza. Una partita dalle due facce per i ragazzi di mister Roberto Rocco Boscaglia che, dopo la super vittoria di Empoli, non riescono a ripetersi.

entella

“Una partita strana, ma la squadra non era stanca – afferma l’allenatore -. Partita iniziata anche bene, grande approccio, abbiamo avuto una grande occasione con Toscano. Abbiamo preso un gol per un errore, gli abbiamo concesso un po’ di campo, arrivavamo in ritardo sulle scalate, gli abbiamo consentito un po’ di palleggiare. Abbiamo fatto un altro grande errore con la linea difensiva e questo ha messo subito la partita purtroppo in salita e non sempre si può ribaltare. Nel secondo tempo siamo entrati benissimo in campo, abbiamo sfiorato il gol subito, abbiamo fatto un gol regolare, abbiamo tenuto il Perugia nella propria metà campo concedendo qualche ripartenza. Purtroppo non c’è stata quella scintilla per rimettere la partita in sesto, ci abbiamo provato fino all’ultimo rischiano anche qualcosa; è andata così. Dobbiamo pensare già a lunedì, non abbiamo tempo nemmeno di riflettere su questa sconfitta. Naturalmente dobbiamo guardare gli errori e prendere quel qualcosa di positivo che stasera abbiamo fatto”.

“Loro sono venuti con un atteggiamento molto aggressivo – prosegue Boscaglia -, però noi avevamo le possibilità di fargli male, come abbiamo dimostrato sia nel primo che soprattutto nel secondo tempo. Una partita come me l’aspettavo: una squadra alla ricerca di punti salvezza, perché era in una situazione quasi drammatica, ma dall’altra parte c’eravamo noi che abbiamo bisogno di punti, quindi in realtà qualcosa in più nel primo tempo me l’aspettavo, soprattutto sotto l’aspetto dell’atteggiamento e dell’aggressività, perché gli abbiamo concesso un po’ più di campo rispetto a quello che dovevamo. Sono giocatori esperti, se pensiamo che il Perugia ha speso il triplo rispetto a quello che ha speso l’Entella, ci può stare che magari qualche giocata individuale possa metterti al tappeto”.

“Domani subito in campo, a pensare allo Spezia. Manca un punto per la matematica salvezza, dobbiamo cercare di farlo in queste due partite e prima lo facciamo meglio è. Quindi dobbiamo stare veramente molto attenti e pensare che già la prossima sia una partita importantissima, come già sappiamo, visto che è un derby, una partita molto sentita nonostante non ci sia il pubblico” conclude.