Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

“E sarà buon vento”, i diportisti genovesi regalano una gita in barca a 250 medici e infermieri

Partenza dalla Fiera, tutti in acqua davanti a Camogli fino a metà pomeriggio e poi aperitivo in banchina per tutti

Più informazioni su

Genova. “Siamo orgogliosi di aver ospitato questa bellissima iniziativa nelle darsene del quartiere fieristico”, commenta il presidente del Porto Antico Mauro Ferrando al termine della giornata di ieri che ha visto oltre 250 sanitari ospiti di diportisti liguri. “E’ il nostro piccolo contributo per ringraziare chi si è messo a disposizione del prossimo, impegnandosi, professionalmente e umanamente, ben oltre il proprio dovere”

Sono state 52 le imbarcazioni impegnate, a vela per la maggior parte. L’imbarco, previsto alle 9.30 ma ritardato per il maltempo, nelle darsene davanti al padiglione Jean Nouvel, dove si sono radunate barche provenienti dallo Yacht Club, dalla Marina di Sestri e da altri approdi costieri, per una giornata di sole e di mare in pieno relax. Tutti in acqua davanti a Camogli fino a metà pomeriggio e poi, a conclusione di giornata, aperitivo in banchina per tutti, con la certezza di aver conquistato qualche “marinaio” in più.

È stata una nuova esperienza per molti ospiti e una buona abitudine che si rinnova per i diportisti abituali.

“E sarà buon vento” è nata spontaneamente sulle banchine di Genova, Marina Degli Aregai, Golfo del Tigullio, La Spezia, Cecina, Argentario. Santa Marinella (Roma) Pesaro, Urbino, Fano, Lago Maggiore, Venezia, Alghero, Cagliari, Gallipoli, Siracusa.

Grande la soddisfazione di Ugo Musso, coordinatore dell’evento nel capoluogo ligure, per un risultato così importante per il numero di adesioni e per l’entusiasmo suscitato. “Sono ancora stupito dalla risposta immediata ed entusiasta dei diportisti genovesi, questo è il vero spirito di chi va per mare e questa giornata lo dimostra”.