Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

È morto Ennio Morricone: un suo inedito per le vittime del Morandi al concerto del nuovo ponte

Aveva composto un brano appositamente per l'inaugurazione del nuovo ponte di Genova

Genova. Ha voluto regalare alla città un brano dal titolo: “Tante pietre a ricordare”, dedicato alle vittime del Ponte Morandi. La composizione sarà eseguita dall’orchestra del Teatro Carlo Felice la sera prima dell’inaugurazione del nuovo ponte, il maestro avrebbe dovuto dirigere il brano in remoto, lo farà il figlio.

Lo annuncia Marco Bucci, sindaco di Genova rendendo omaggio a Ennio Morricone, scomparso oggi all’alba a 91 anni in una clinica romana per le conseguenze della rottura del femore.

“A nome mio e di tutti i genovesi, esprimo alla famiglia Morricone le più sentite condoglianze per la perdita del Maestro, simbolo della musica italiana nel mondo. Aveva composto un brano appositamente per l’inaugurazione del nuovo ponte di Genova”.

Morricone ha firmato molte delle più belle colonne sonore del cinema italiano mondiale a partire dai film di Sergio Leone (Il buono il brutto e il cattivo, Per un pugno di dollari, C’era una volta il West, C’era una volta in America), senza dimenticare quelli di Giuseppe Tornatore (Nuovo Cinema Paradiso), ma anche lo stesso Quentin Tarantino: la colonna sonora di “The Hateful Eight” ha vinto l’Oscar nel 2016 dopo che Morricone aveva ricevuto la statuetta alla carriera nel 2007.

Moltissimi i premi vinti dal maestro: tre Grammy Awards, quattro Golden Globes, dieci David di Donatello, sei Bafta e molto altro.

Le strade di Ennio Morricone e della Liguria si sono incrociate attraverso la collaborazione con qualche grande nome del cinema e della musica nostrana: Morricone ha firmato la colonna sonora del film del regista genovese Giuliano Montaldo “Sacco e Vanzetti” (1971) e firmò la colonna sonora del film “La cuccagna” (1962) di Luciano Salce che vide interprete principale Luigi Tenco e, tra i brani, anche La ballata dell’eroe di Fabrizio De Andrè.

Per Gino Paoli, “genovese d’adozione”, Morricone firmò gli arrangiamenti di “Sapore di sale” e Paoli gli restituì il favore scrivendo “Angel Face”, musica per il film “Una pistola per Ringo”.

Morricone si era ritirato dalle scene l’anno scorso.