Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Crêuza de mä, 18 artisti per il ponte: il ricavato per il Memoriale e per il parco della Nora

Ideata da Dori Ghezzi, Mauro Pagani e Stefano Barzan debutterà il 3 agosto in contemporanea sul nuovo ponte e in via Garibaldi

Più informazioni su

Genova. Il mondo della musica rende omaggio a Genova in occasione dell’apertura del nuovo Ponte, prevista per lunedì 3 agosto alle 18.30.  A fare da colonna sonora a questo momento storico della nostra città sarà la nuova versione di Crêuza de mä, il celebre brano di Fabrizio De André e di Mauro Pagani, profondamente legato a Genova, ai suoi profumi e alla musicalità della sua lingua.
 
La versione inedita della canzone, ideata da Dori Ghezzi, insieme a Sony Music, Nuvole Production, Fondazione Fabrizio De André Onlus, Mauro Pagani e Stefano Barzan debutterà il 3 agosto, in contemporanea sul nuovo Ponte e in via Garibaldi, mentre dal giorno successivo verrà divulgata sul canale Youtube di Genova more than this e sulle piattaforme digitali. 
 
«La possibilità di realizzare una nuova versione di Crêuza de mä, per l’inaugurazione del Ponte mi ha coinvolta in modo particolare e insieme a me ha appassionato la maggior parte dei più bravi cantanti italiani, purtroppo non è stato possibile far partecipare tutti – ha spiegato Dori Ghezzi, artista e presidente della Fondazione Fabrizio De André Onlus – Voglio ringraziarli tutti per la passione messa in questo lavoro e anche per l’amore dimostrato nei confronti di Fabrizio».
 
Il progetto è stato realizzato grazie alla collaborazione di 18 grandi artisti che hanno generosamente offerto la loro disponibilità: Mina, Zucchero, Diodato, Gianna Nannini, Mauro Pagani, Giua, Vinicio Capossela, Vasco Rossi, Paolo Fresu, Vittorio De Scalzi, Jack Savoretti, Antonella Ruggiero, Francesco Guccini, Ivano Fossati, Ornella Vanoni, Giuliano Sangiorgi, Cristiano De André, Sananda Maitreya, tutti insieme a Fabrizio per Genova.
 
«Quando Dori Ghezzi mi ha fatto ascoltare in anteprima questa nuova versione di Crêuza de mä mi sono emozionato. È un bellissimo tributo a Genova e ai genovesi fatta da grandi artisti, voci straordinarie della musica leggera. Un atto d’amore verso Fabrizio De André e verso la sua città e un grande segnale di vicinanza alle famiglie delle vittime della tragedia di Ponte Morandi» ha dichiarato il sindaco Marco Bucci.
 
«È stata per me una grande emozione poter ascoltare in anteprima la versione inedita di Crêuza de mä. La musica, come sempre, ci unisce e ci fa emozionare tutti insieme – ha aggiunto Barbara Grosso, assessore alle Politiche culturali del Comune – Voglio ringraziare Dori Ghezzi e tutti i cantanti che hanno sposato l’idea di cantare una canzone che è un simbolo della città: un grande messaggio per ripartire e far ripartire Genova».
 
Un ringraziamento è arrivato anche dall’assessore regionale alla Cultura Ilaria Cavo: «Tutti gli artisti che Dori aveva coinvolto nel progetto della Casa dei cantautori hanno partecipato anche in questo grande momento per la città. Sarà emozionante ascoltare questa canzone riecheggiare sotto il Ponte e in città: un pezzo che rimarrà storia di Genova perché rimarrà custodito in quello che sarà la Casa Museo dei cantautori».
 
I proventi derivanti dalla nuova versione di Crêuza de mä verranno impiegati per la riqualificazione del Parco della Nora, al Campasso e per la realizzazione del Memoriale.

«Siamo orgogliosi di condividere l’iniziativa di Dori Ghezzi, grazie alla quale raggiungeremo un altro step del progetto del Parco del Ponte, rendendo il parco della Nora nuovamente accessibile e vivibile per tutti i cittadini, e contribuiremo alla realizzazione del Memoriale» ha commentato Simonetta Cenci, assessore all’Urbanistica del Comune.