Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Caos autostrade, Lega e FdI avviano la raccolta firme: “La ministra De Micheli si deve dimettere”

Bufera dopo le dichiarazioni sulla "narrazione sbagliata", nel weekend iniziativa simile della lista Toti Presidente

Genova. Da oggi fino alla prossima settimana la Lega e Fratelli d’Italia organizzano la raccolta firme in molti comuni della Liguria per le dimissioni del ministro delle infrastrutture Paola De Micheli.

“Chiederemo ai liguri – dice Edoardo Rixi, segretario ligure della Lega e responsabile nazionale per le infrastrutture – cosa ne pensano di un ministro che li tiene in ostaggio da settimane, che non ha saputo programmare la gestione dei cantieri di manutenzione e che, non contenta, viene a Genova a dare dei bugiardi a imprenditori, lavoratori del porto, dell’autotrasporto, del commercio e dell’industria come se si fossero inventati tutto con una ‘narrazione sbagliata‘. Intanto la realtà, che il ministro non sa o non vuole vedere, è che anche oggi ci sono chilometri di coda su tutta la rete autostradale del nodo di Genova e ripercussioni anche sul traffico cittadino per il dirottamento dei mezzi pesanti e pullman dalla A26 alla A7: altro che narrazioni sbagliate”.

“Fratelli d’Italia in piazza per chiedere al ministro De Micheli le scuse formali, ma anche scuse concrete che sono investimenti e aiuti per imprese e famiglie – si legge in una nota di Fdi – Le parole del ministro De Micheli hanno offeso la Liguria ancora in questi giorni ci sono state pesanti code e non è una narrazione, ma un dato di fatto testimoniato con foto e video da centinaia di liguri. Fratelli d’Italia dice basta alle offese di questo governo che prima dice ai ristoratori di cambiare mestiere, poi dice alle partite Iva che non meritano ascolto, che poi impedisce a chi vuole protestare di farlo e che ora dice ai liguri che fanno narrazione. Fratelli d’Italia chiede una firma ai liguri per mandare a casa questo governo, ma anche e soprattutto oggi per avere un mandato forte e chiedere giustizia al governo”.

Raccolta firme Fratelli d’Italia

Sabato 25 nella mattina
Luni (Sp) dalle 10.30 alle 12.30 nel mercato di Via Firenze.
Bogliasco (Ge) dalle 10 alle 13 piazza XXVI Aprile
Manesseno (Ge) dalle 10 alle 12.30 all’incrocio via don Sturzo con piazza caporale Luigi Torre

Sabato 25 pomeriggio
A La Spezia dalle 17.30 alle 19.30 in Corso Cavour all’altezza di piazza Beverini.

Domenica 26 mattina
Santa Margherita Ligure (Ge) in piazza Caprera dalle 10 alle 12.30
Cogoleto (Ge) in piazza Matteotti dalle 9 alle 12.30

Lunedì 27
Vallecrosia (Im) dalle 10 alle 12 solettone nord

Mercoledì 29
Genova dalle 17 alle 19 in via XX Settembre angolo via San Vincenzo dal Ponte Monumentale.

Raccolta firme Lega

Generica

Nel weekend ci saranno anche i gazebo della lista Toti Presidente per chiedere una Liguria “sicura sì, bloccata no”. Durante tutto il weekend in ogni gazebo sarà possibile aderire alla raccolta firme per chiedere un nuovo piano di lavori per la messa in sicurezza della rete autostradale e più infrastrutture per scongiurare la paralisi totale della nostra Liguria.