Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cade con l’auto in una scarpata, 43enne genovese muore in un incidente nell’alessadrino

Si chiamava Davide Antoniotti e stava raggiungendo la sua seconda casa a Cassinelle

Genova. Si chiamava Davide Antoniotti l’automobilista genovese di 43 anni morto nella notte lungo la Provinciale 205 tra Molare e Cassinelle, nell’alessandrino, in Piemonte.

Secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri, l’uomo, dopo aver affrontato una doppia curva vicino al ponte del Rio San Giuseppe, a meno di un chilometro dal bivio per il santuario della Madonna delle Rocche, ha perso il controllo del mezzo, un’Audi A3, per motivi da chiarire, ed è precipitato per una quindicina di metri in una scarpata finendo in un rio. La salma, al momento, è a disposizione dell’autorità giudiziaria.

A dare l’allarme, alle 3 del mattino da alcuni conoscenti che lo attendevano a Cassinelle, dove Antoniotti aveva una seconda casa.

Scattate le ricerche, l’auto è stata individuata all’alba dall’elicottero dei vigili del fuoco di Volpiano intervenuti con i colleghi del distaccamento di Ovada e della squadra Speleo alpino fluviale del Comando di Alessandria. Sul posto anche il 118 ma l’uomo sarebbe morto sul colpo.