Quantcast
Il presidio

Bimba con due madri, martedì protesta delle famiglie arcobaleno davanti a Tursi

"Chiediamo al sindaco di ritirare i reclami nei confronti delle coppie omogenitoriali per far finire questa battaglia vile e indecente"

liguriapride2016

Genova. Non si placa la polemica dopo la sentenza della corte di appello di Genova che, ribaltando la decisione del giudice di primo grado, ha negato la doppia genitorialità di una bimba di due anni, figlia di una coppia di donne.

Il coordinamento Liguria Rainbow ha infatti indetto una protesta per martedì 7 luglio davanti a palazzo Tursi in concomitanza con la seduta del consiglio comunale.

.
“Ci chiediamo tutte e tutti: chi può felicitarsi di privare dei diritti una bambina?” ripetono le famiglie arcobaleno.

“Il Comune di Genova sta presentando un ricorso dietro l’altro contro i bambini e le bambine delle famiglie arcobaleno, impegnando denaro pubblico per una lotta ideologica – scrivono nella nota che invita a partecipare alla protesta – chiediamo al sindaco Marco Bucci di ritirare i reclami nei confronti delle coppie omogenitoriali per far finire questa battaglia vile e indecente combattuta sulla pelle dei bambini e delle bambine.

“Quella sciarpa arcobaleno indossata il 17 giugno dal primo cittadino Marco Bucci – aggiungono – suona come pinkwashing dopo queste esternazioni di chi canta vittoria contro le famiglie delle persone omosessuali”.

L’appuntamento per il presidio è alle 15 in via Garibaldi.

leggi anche
  • La sentenza
    Bimba con due madri, le famiglie arcobaleno contro Tursi: “Fieri di aver tolto diritti a una bambina?”
    Generica
  • Famiglie arcobaleno
    Bimba con due madri, Tursi presenta reclamo alla sentenza: martedì protesta a Tursi, corteo il 1 dicembre
    liguria pride 2017
  • Il commento
    Bimba con due madri, Senonoraquando contro le famiglie arcobaleno: “No a slogan vittimistici”
    liguria pride 2018
  • Il presidio
    “Tante famiglie, uguali diritti”: protesta arcobaleno sotto palazzo Tursi
    Divieto di famiglia: protesta a Tursi