Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lettere al direttore

Autostrade, bloccato in galleria per un’ora: “Senza notizie e segnale telefonico, in caso di incendio poteva essere una strage”

Più informazioni su

La sera di martedì 14 luglio 2020 intorno alle ore 19/20 in autostrada E25 (A26), poco prima di Masone, diretto verso Savona (tutto rilevabile da Telepass) sono stato bloccato all’interno di una galleria, insieme con altri per quasi un’ora senza notizie in zona priva di segnale telefonico, fermi con il rischio in caso di incendio di una strage, se non bastasse in Arenzano un piccolo cartello segnalava Ventimiglia / Arenzano e causa traffico mi sono ritrovato fuori dall’autostrada con l’impossibilità di riprendere la direzioni di Savona / Noli se non ritornando a Genova e rifacendo il percorso.

Segnalo il comportamento irresponsabile di chi gestisce questi lavori, la mancanza assoluta di adeguate informazioni segnalazioni, assistenza e il fatto di lasciare fermi i mezzi all’interno di gallerie con elevati rischi per gli utenti.

Quanto meno in caso di emergenza i blocchi dovevano essere fatti prima delle gallerie e le deviazioni chiusure segnalate con grande anticipo per il rischio di improvvisi cambi di corsia.

Paolo Menna

 

La precisazione di Aspi e della direzione del Tronco di Genova di Autostrade per l’Italia in risposta alla lettera del nostro lettore

“In merito alla segnalazione circa l’assenza di segnale telefonico in galleria e ai relativi presunti pericoli in caso di incendio, la direzione di tronco di Genova di Autostrade rassicura gli utenti che in caso di incendio in galleria mentre le auto sono ferme in coda le procedure di sicurezza prevedono che gli automobilisti lascino il veicolo per allontanarsi e raggiungere i luoghi statici sicuri deputati all’emergenza. Le gallerie superiori ai 500 metri – disciplinate ai sensi del decreto legislativo 264/06 – sono infatti dotate di stazioni di emergenza con estintori e colonnine SOS posizionate a una interdistanza di 250 metri lungo la galleria.

Viene altresì posizionata segnaletica con la distanza dalle vie di fuga. Le gallerie di lunghezza superiore al chilometro sono dotate di impianti di ventilazione atti alla gestione ed evacuazione dei fumi in caso di incendio. Attualmente, nelle more del completo adeguamento ai sensi del decreto legislativo 264/06 Aspi ha implementato sulla rete misure gestionali compensative quali servizio sorveglianza antincendio H24 sette giorni su sette con presidi e pattugliamenti dislocati sull’intera rete, per garantire un livello di sicurezza e prevenzione pari o accresciuto rispetto a quello che si otterrà alla fine degli adeguamenti in corso. La gestione dell’emergenza in galleria avviene poi da parte di Aspi in coordinamento con i servizi di pronto intervento in base a piani di gestione di emergenza.

Per quanto riguarda la segnaletica sulla A10 all’altezza di Arenzano la Direzione di tronco di Genova ha segnalato lo scambio di carreggiata sia con un doppio cartello posizionato all’uscita della galleria di Arenzano, che indica di tenersi a sinistra per Ventimiglia e a destra per Arenzano, sia con un cartello immediatamente prima dello scambio, dove è stato posizionato anche un pannello integrativo che indica la bretella. Per migliorare ulteriormente la segnaletica e agevolare gli utenti, a seguito delle segnalazioni effettuate dagli utenti, sono stati commissionati nella giornata di ieri nuovi cartelli che verranno installati nella giornata odierna, appena disponibili”.