Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Amt, diminuisce l’evasione tariffaria: a Brignole solo il 5% sul bus senza biglietto

Al capolinea di viale Revel nel maggio scorso era stata registrata un‘evasione del 14,8%

Più informazioni su

Genova. Passeggeri virtuosi a Brignole dove, questa mattina, si è svolta la verifica intensiva di Amt. L’evasione registrata è stata del 5%, contro il 95% di controllati che viaggiava regolarmente. Un dato di evasione basso rispetto a quello degli ultimi controlli.

In tutto 12 verificatori, supportati da due agenti della polizia locale, hanno controllato, dalle 7.00 alle 12.00, il capolinea di viale Thaon di Revel a servizio delle linee 14, 45, 84, 86, 87, 82, 356, 480 e 482.

Complessivamente sono stati verificati 1.700 passeggeri e sono state riscontrate 86 situazioni irregolari. Su 86 sanzionati 32 hanno regolarizzato immediatamente la loro posizione pagando direttamente al verificatore l’oblazione di euro 41,50.

“Il tasso di evasione riscontrato questa mattina conforta l’azienda circa la propria strategia di contrasto all’evasione e sui rinnovati sforzi su questo tema nella ripresa post-Covid. Questo emerge in particolar modo se si confronta il dato di oggi con il dato della precedente verifica intensiva, svolta sempre in viale Thaon di Revel, nel maggio scorso, quando era stata registrata un‘evasione del 14,8%“, spiega Amt.

Alla verifica intensiva hanno partecipato anche agenti della polizia locale. La loro presenza favorisce e facilita i controlli, in particolar modo in questo momento quelli relativi all’obbligo di indossare la mascherina a bordo dei mezzi pubblici, e consente una più efficace identificazione dei trasgressori e delle false dichiarazioni di identità. Le verifiche sui diversi mezzi proseguiranno nei prossimi giorni con la stessa intensità a tutela di chi utilizza correttamente il mezzo pubblico.