Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Allarme bomba, evacuata la stazione di Sampierdarena: linee interrotte e viabilità in tilt fotogallery

La stessa voce un'ora dopo avrebbe avvertito le forze dell'ordine di una bomba alla stazione carabinieri di Pegli: indagini in corso

Più informazioni su

Genova. Un allarme bomba ha reso necessaria l’evacuazione della stazione ferroviaria di Sampierdarena. Sul posto vigili del fuoco con il nucleo artificieri, polfer e polizia di Stato. La situazione è tornata alla normalità alle 20.30

Dalle 18e45 sono state interrotte le linee dei treni tra il ponente e il levante e quelle in direzione di Acqui Terme e della Valpolcevera. Il treno regionale 11268 partito da Principe appena prima che l’allarme bomba scattasse è stato fermato per diversi minuti e fatto tornare indietro alla stazione di partenza con i passeggeri dirottati su autobus e metropolitana.

Ma ci sono stati problemi anche per la viabilità: l’accesso a piazza Montano è stato interdetto per chi viaggia da via Buranello e per chi arriva da via Reta, si sono quindi formate lunghe code in entrambe le direttrici. Gli autisti di alcuni autobus bloccati nel traffico hanno fatto scendere i passeggeri per permettere loro di proseguire a piedi.

Secondo le prime informazioni è stata una telefonata anonima arrivata alla centrale operativa della polizia locale a far scattare l’emergenza: “C’è un ordigno che esploderà alle 19”. Le forze dell’ordine stanno ispezionando tutta la zona tra piazza Montano e la stazione di Sampierdarena.

Sempre la stessa voce, si tratterebbe di un italiano, alle 19.48 ha chiamato il numero unico 112 da una cabina in zona Di Negro annunciando un ordigno alla stazione carabinieri di Pegli. Indagini di in corso da parte della polizia.