Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

All’Admo dal 2014/2015: Giacomo Materno confermato per la Serie B

Il palleggiatore: "Ci si ripresenta una meritata occasione per metterci in gioco in un campionato di categoria superiore"

Lavagna. La Scuola Federale di Pallavolo Amis-Admo annuncia la riconferma di Giacomo Materno nella prima squadra che militerà in Serie B per la stagione sportiva 2020/2021.

Giacomo Materno è confermato a far parte del gruppo con il quale è stato protagonista di diversi campionati. Ruolo palleggiatore, classe 1996 per 182 centimetri di altezza; nato e cresciuto nel settore giovanile della Psm Rapallo, è passato alla prima squadra dell’Admo nella stagione 2014/2015.

Le parole di Giacomo Materno: “Stavamo attraversando un’ottima stagione, eravamo partiti con l’intenzione di vincere il campionato e siamo arrivati al momento del lockdown primi in classifica con una sola sconfitta per 3-2 sul campo del Sabazia. È un vero peccato non aver potuto concludere la stagione davanti al nostro caloroso pubblico, magari festeggiando con loro la promozione sul campo. Il Covid-19 è stato un brutto colpo, sia sul lato umano che economico, soprattutto per quanto riguarda le società sportive. Allo stesso tempo però vedo tanta voglia di rimboccarsi le maniche e ricominciare, penso siano le basi per riuscire ad andare avanti“.

“Da parte mia – prosegue – non c’è mai stato il dubbio per quanto riguarda la permanenza in squadra, negli ultimi anni abbiamo formato un grande gruppo e ho sempre desiderato poter giocare la Serie B insieme ai miei compagni dopo la promozione nella stagione 2016/2017. Per svariate cause non abbiamo potuto partecipare al campionato di Serie B, ora però ci si ripresenta una meritata occasione per metterci in gioco in un campionato di categoria superiore. Sicuramente non sarà un’annata facile in quanto neopromossi e tanti alla prima esperienza in Serie B, ma siamo desiderosi di metterci alla prova in un nuovo campionato e dare tutto per confermare la categoria”.

“Personalmente – conclude Materno – voglio ancora crescere molto a livello tattico come palleggiatore e a livello tecnico in generale soprattutto sui fondamentali di muro e difesa dove sono più carente”.