Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Una scuola di Masone vince il premio Scuola digitale e rappresenta la Liguria alla finale italiana

Insieme a un istituto spezzino. Tecnologia a supporto dell’apprendimento e ambiente le due tematiche vincenti

Più informazioni su

Masone. Si è tenuta questa mattina in streaming la seconda edizione del Premio Scuola Digitale della Liguria, l’iniziativa del Ministero dell’Istruzione che promuove l’eccellenza e il protagonismo delle scuole nell’apprendimento e nell’insegnamento della didattica digitale. Un’ora e mezza di collegamenti dal vivo, servizi e video per rappresentare la creatività e la vivacità della scuola ligure.

Hanno partecipato otto scuole, due per ogni provincia, quattro del primo ciclo (elementari e medie inferiori) e quattro del secondo ciclo (istituti superiori) selezionate nei mesi scorsi su oltre 100 progetti di innovazione presentati.

Per il primo ciclo si è affermata la Scuola primaria di Masone con il progetto “TECNOLOGIA… PERCHÈ?” grazie al quale gli studenti hanno sperimentato l’utilizzo di numerosi strumenti tecnologici al servizio dell’apprendimento.

A questo link il video di presentazione del progetto. Per le scuole del secondo ciclo si è affermato l’Istituto IISS Parentucelli-Arzelà della Spezia con “Radicon”, un’applicazione per incentivare il risparmio al consumo e mantenere l’ambiente pulito. I due progetti vincitori parteciperanno alle selezioni nazionali in rappresentanza della Liguria.

I criteri di valutazione sono stati il valore e la qualità del contenuto digitale e tecnologico dei progetti in gara, l’impatto del progetto sulle competenze degli studenti e la capacità di presentazione del progetto. La giuria era composta da Maria Fontana, responsabile dei Servizi Educativi e Culturali di Palazzo Ducale, Paolo Bianchini, technologist researcher dell’Istituto Italiano di Tecnologia, Giovanni Caruso, tecnologo dell’Istituto per le Tecnologie Didattiche del CNR ed Emanuele Micheli, ingegnere e coordinatore della Scuola di Robotica.

La manifestazione è stata condotta da Barbara Gasperini giornalista, autrice tv e blogger sui temi dell’innovazione tecnologica e del digitale e ha visto la partecipazione di Ilaria Cavo, assessore alla scuola e alle politiche giovanili della Regione Liguria; Simona Montesarchio, direttrice del Ministero dell’Istruzione; Luigi Acerra, direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale; Norber Kunkler, dirigente scolastico della Scuola-Polo regionale IISS F. LICETI di Rapallo; Alberto Diaspro, deputy director dell’Istituto Italiano di Tecnologia; Hady Milani, astronauta suborbitale; Giovanni Gimelli, referente del Piano Nazionale Scuola Digitale per la Liguria; Monica Cavallini, responsabile del Progetto Scuola Digitale della Liguria, e l’illustratrice Cecilia Capolingua che ha realizzato l’illustrazione della giornata.

Hanno riscosso un grande successo il robot NAO che ha attraversato Palazzo Ducale fino ad arrivare alla Sala del Maggior Consiglio dove è stato intervistato da Giovanni Dodero, professore di fisica e organizzatore della manifestazione, e la musica di Santino Cardamone, cantautore e musicista folk, ex X-Factor e anche professore.