Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Una celebrazione dal vivo per chi ha dovuto laurearsi on line, mozione del Pd a Tursi

Si tratterebbe di organizzare una celebrazione simbolica per ogni facoltà o di sfruttare lo spazio del Salone di Rappresentanza di palazzo Tursi

Genova. In un mondo dove la didattica e la formazione si sono trasferiti, causa Covid, sulle piattaforme digitali, anche un momento clou come l’ottenimento della laurea ha perso parte del suo fascino.

Per questo, dare la possibilità di organizzare una celebrazione simbolica dal vivo per i neolaureati che hanno discusso la tesi in modalità online durante il periodo del lockdown. Lo chiede il gruppo consiliare del Pd in Comune attraverso una mozione che impegna il sindaco e la giunta.

Si tratterebbe di proporre al rettore dell’ateneo genovese di organizzare, in ogni singola facoltà, una celebrazione simbolica in presenza per tutte e tutti gli studenti che, in questo periodo di emergenza sanitaria, hanno conseguito la laurea con modalità online, naturalmente garantendo le misure di sicurezza necessarie.

Ma anche a proporre come sede il salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi per organizzare un momento collettivo di celebrazione per i neolaureati online della sessione primavera-estate dell’anno accademico 2018-2019, anche come momento di riflessione sull’esperienza svolta e i problemi del mondo universitario in questo particolare momento.

“Nel pieno rispetto delle misure di sicurezza o comunque quando le condizioni sanitarie lo consentiranno – dichiara la capogruppo Pd Cristina Lodi – crediamo sia importante ed altamente simbolico per tutta la comunità poter consentire ed organizzare la proclamazione del conseguimento della laurea anche “dal vivo” a chi si è trovato costretto a concludere il suo percorso universitario esclusivamente online e che ogni facoltà potrebbe organizzare tale celebrazione simbolica”.