Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Torna il Festival Internazionale della Poesia a Genova, tra i primi eventi culturali in Europa con il pubblico

Dal 17 giugno a Palazzo Ducale la 26esima edizione della manifestazione

Più informazioni su

Genova. Una formula innovativa, che verrà svelata passo passo, per chi anche stavolta non vuole arrendersi: l’edizione numero 26 del Festival Internazionale di Poesia “Parole Spalancate”, che sta per tornare a Genova, sarà molto particolare. La manifestazione, che da ben 25 anni promuove in tutto il mondo una delle più sottili e coinvolgenti forme d’arte e cultura, si è piegata senza però farsi spezzare dall’emergenza sanitaria che negli ultimi mesi ha travolto il mondo intero.

Ecco che il Festival genovese sarà tra i primi eventi culturali in Europa a proporre performaces e appuntamenti dal vivo con la presenza del pubblico, all’interno di un calendario itinerante da giugno a settembre con eventi live in oltre 30 luoghi di Genova tra palazzi, giardini, ville, spiagge e piazze (informazioni e aggiornamenti costanti sulla pagina Facebook “Parole Spalancate” e sul sito parolespalancate.it).

Prima tappa sarà la due giorni di mercoledì 17 e giovedì 18 giugno nell’ormai storico quartier generale del Cortile Maggiore di Palazzo Ducale, pronto a ospitare ben 3 spettacoli in anteprima nazionale (programma dettagliato nella parte conclusiva del comunicato). Sarà un momento speciale, in cui il Festival potrà tornare a dialogare dal vivo col suo pubblico, nel rispetto di normative e disposizioni di sicurezza sul fronte sanitario. Serate ed eventi che saranno visibili anche in diretta streaming (pagina Facebook “Parole Spalancate”) da ogni parte del mondo. A racchiudere il momento clou del mese di giugno saranno altre 2 giornate poetiche molto particolari come il Bloomsday (martedì 16 giugno) e il percorso poetico “Genova canta il tuo canto” (sabato 20 giugno).

Ma non è tutto, perché sulla scia del grande successo di Poetry in sDreaming, il Festival “virtuale” promosso nei mesi scorsi durante il lockdown, è in arrivo un’Anteprima dell’evento di livello assoluto. Nel 2016 Parole Spalancate invitò in Italia la musicista inglese PJ Harvey a presentare in anteprima il suo libro di poesie “The hollow of the end” (pubblicato in Italia con il titolo Il cavo della mano da La Nave di Teseo). Il fotografo e regista Seamus Murphy, che aveva collaborato al libro, ha realizzato oggi un film dal titolo “PJ HARVEY: A Dog Called Money” (Irlanda, Gran Bretagna, 94 minuti), che arriverà in Italia in anteprima nazionale grazie a Wanted Cinema e col patrocinio di Amnesty International Italia. Per l’occasione, lunedì 8 giugno alle 21 ci sarà una diretta streaming sulle pagine Facebook wantedcinema, wantedclan e parolespalancate, in cui Claudio Pozzani (direttore del Festival) parlerà con Lorenzo Fantini della pellicola e di quei reading rimasti nella storia del Festival e nel cuore degli spettatori. Il miglior modo per dare il là all’edizione numero 26 di “Parole Spalancate”.

Il film, disponibile on demand, testimonia il processo creativo dietro l’ultimo album di PJ Harvey, The Hope Six Demolition Project, pubblicato nel 2016. Il documentario unisce alle immagini del viaggio in Kosovo, Afghanistan e Washington D.C, anche le fasi di registrazione del disco presso la Somerset House di Londra in un esperimento artistico senza precedenti. Wanted Cinema è una società di distribuzione fondata nel 2014, che nel giro di pochi anni è diventata un punto di riferimento nel mercato cinematografico italiano.

Info e aggiornamenti costanti sulle tappe del 26° Festival Internazionale di Poesia di Genova sono sulla pagina Facebook “Parole Spalancate” e sul sito parolespalancate.it.