Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

“Spazio per la scuola, spazio alla scuola”: domani manifestazione di studenti, genitori e insegnanti

La manifestazione è indetta in 60 città italiane dal comitato Priorità alla scuola

Più informazioni su

Genova. Torna in piazza domani anche a Genova e in un’altra 60ina di città il comitato ‘Priorità alla scuola’, un coordinamento dal basso a cui partecipano insegnanti, genitori, educatori e studenti della scuola e dell’università per chiedere che il diritto all’istruzione sia garantito a tutti.
“Spazio per la scuola, spazio alla scuola” lo slogan della manifestazione di domani che si svolgerà a Genova a partire dalle 17.30 sotto la Prefettura in largo Eros Lanfranco.

“La comunità scolastica ha bisogno di ripartire in presenza a settembre: bambine, bambini, giovani, insegnanti, lavoratori/trici e famiglie hanno resistito per tre mesi – materialmente e psicologicamente – per far fronte a una emergenza. Dopo questo enorme sforzo collettivo e quando ormai tutte le attività produttive del Paese sono già riavviate, è ora di dire basta: la comunità scolastica ha bisogno di ripartire a settembre perché senza scuola non c’è politica, non c’è giustizia, non c’è uguaglianza, non c’è crescita – né umana, né economica” si legge nella nota che convoca la manifestazione.

Le richieste del comitato sono anzitutto quelle di risorse straordinarie in termini di investimenti strutturali nell’edilizia scolastica, personale docente e Ata adeguato alle esigenze della scuola, assunzione dei docenti precari dalle graduatorie provinciali, prevenzione sanitaria nelle scuole e l’impegno per Comuni, Province e città metropolitane trovino spazi per tutte le scuole di ogni ordine e grado;

No invece alla “riduzione del tempo scuola, alle esternalizzazioni (tutto lavoro precario) per completare il tempo scuola, alle ore di 40 minuti e alla dad
come parte strutturale dell’orario di scuola”

L’invito a chi parteciperà alla manifestazione è a “tenere buone pratiche di comportamento per prevenire il contagio da covid-19, quindi distanziamento sociale e mascherine.