Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Si fingevano poveri facendosi accreditare migliaia di euro dai sacerdoti: in manette quattro genovesi

Quattro gli episodi contestasti ma al vaglio di diverse procure ce ne sono oltre 30

Più informazioni su

Genova. Chiamavano i sacerdoti di parrocchie di mezza Italia fingendo di essere indigenti oppure di essere in difficoltà economiche dopo eventi tragici chiedendo quindi aiuto e facendosi recapitare tramite vaglia postali o ricariche post pay somme di circa 12 mila euro alla volta approfittando dell’età speso avanzata dei religiosi e della loro propensione ad aiutare gli altri.

Sono una trentina i casi su cui indagano diverse procure. Ora le indagini della sezione di polizia giudiziaria dei carabinieri di Genova sono riusciti a trovare elementi su quattro episodi e hanno quindi ottenuto dal gip un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per quattro persone

Sono tutti genovesi. Si tratta di Roberto V., Gian Luca B., Gianluca B. P. e Rubens B.. Le truffe sono andate avanti nel periodo dal giugno 2018 al novembre 2019. Gli arrestati, tutti precedenti penali, sono stati portati nel carcere di Marassi.