Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Scritte sui vetri del palazzo della Regione Liguria: “Fuori i fascisti da Genova” foto

Oggi intanto corteo per ricordare il 30 giugno, partenza alle 18 da piazza Alimonda

Genova. Scritte questa notte sulle vetrate della sala trasparenza del palazzo della Regione Liguria in piazza De Ferrari.

“Fuori i fasci a Genova” e “cassa e reddito per tutti” è stato scritto con vernice rossa sui vetri. Sul posto la Digos che ha acquisito le telecamere di sorveglianza dell’edificio.

Il tema del lavoro e del reddito, oltre a quello dell’antifascismo, sono tra le rivendicazioni che saranno portate in piazza questo pomeriggio nel corteo per ricordare i fatti del 30 giugno organizzato come ogni anno da Genova antifascista.

Il corteo partirà intorno alle 18 da piazza Alimonda per percorrere piazza Tommaseo, Brignole, via XX settembre e concludersi proprio in piazza De Ferrari.

In mattinata è arrivato il commento dela governatore Toti: “I soliti teppisti che invece del lavoro chiedono il reddito – ha scritto Toti sulla sua pagina fb che invita chi ha imbrattato le vetrate ad andarle a pulire- i soliti ignoranti che non sapendo come attaccarci ci danno dei fascisti. I soliti democratici insomma”. “Non è attaccando un palazzo delle istituzioni che si mostra il volto antifascista della città. Vergogna” ha concluso Toti.