Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rendez-vous con Monet, a palazzo Ducale arriva la mostra da un visitatore per volta

Dal 12 giugno al 23 agosto a Genova uno dei più celebri dipinti della storia dell’arte, "Le Ninfee", capolavoro del maestro dell’impressionismo

Più informazioni su

Genova. A tu per tu, per cinque minuti, ma da soli o con qualche “congiunto”, l’appuntamento tra il visitatore e uno dei quadri più celebri di Claude Monet, maestro dell’impressionismo: dal 12 giugno al 23 agosto l’appartamento del Doge di Palazzo Ducale ospita una delle tele della serie delle ninfee. Un’occasione per una visita particolare per ammirare da vicino uno dei quadri più famosi del grande pittore, in accordo con le normative vigenti anti-Covid.

Il distanziamento sociale diventa così occasione per un’esperienza estetica immersiva ed emozionante. “Questa mostra è una sfida alla riscoperta della contemplazione, del contatto e della forza espressiva di un’opera. In un tempo che ci costringe a costruire barriere per proteggerci, l’invito del Ducale è quello ad un incontro diretto con un capolavoro, per metterci in ascolto di quanto l’arte con grande capacità narrativa riesce a dire di sé, ma anche di noi. Più di ogni altro è Monet, che con la sua pittura fluida ed avvolgente, col suo narrare personale eppure universale, può permetterci di vincere questa sfida”, dicono gli organizzatori.

“All’opera temporaneamente esposta e messa sotto i riflettori come ospite speciale del Ducale, il Comune affianca uno dei suoi capolavori assoluti per offrirlo ai genovesi e ai turisti con un punto di vista diverso – dice Barbara Grosso, assessore alla Cultura del Comune di Genova – ovvero lo straordinario ritratto della Contessa Susanne Henriette van Bylandt di Giovanni Boldini che si sposta temporaneamente dalle raccolte Frugone di Nervi per dialogare con le Ninfee di Monet. Per un vero duello di raffinatezza ed eleganza”.

Luca Bizzarri, presidente di Palazzo Ducale, aggiunge: “L’impegno del Ducale è quello di pensare a nuove occasioni di diffusione e valorizzazione culturale. Questo straordinario appuntamento è stato possibile grazie alla collaborazione generosa e attiva di uno speciale gruppo di amici del Ducale, Sandro Veronesi, Carlo Cracco, Ivano Fossati che insieme a Leo Lecci hanno dato vita ad una prossima pubblicazione che darà valore aggiunto all’iniziativa che è un momento di cultura già di per sé unico”.

A corredo della mostra anche alcune fotografie del Maestro, un video introduttivo che ne racconta la vita e un video d’epoca (1915 ca.) che riprende Monet mentre dipinge nel suo giardino a Giverny. La visita all’opera sarà permessa seguendo i protocolli di sicurezza anti Covid19 che prevedono:

il rispetto della distanza di sicurezza tra le persone seguendo il percorso segnalato all’interno delle sale espositive, l’utilizzo della mascherina all’interno della mostra e la misurazione della temperatura all’ingresso della mostra.

www.palazzoducale.genova.it
Orari: lunedì, 14 – 19; dal martedì alla domenica, 10 – 19
(la biglietteria chiude un’ora prima dell’orario di chiusura)
Biglietti online: www.vivaticket.it

In biglietteria:
Intero: € 7
Ridotto: € 6
Bambini dai 6 ai 14 anni: € 3