Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nervi, in duecento in piazza per dire no alla cementificazione fotogallery

Hanno srotolato una lunga matassa di filo rosso per dire no alla cementificazione del Campostano e al progetto del porticciolo per cui annunciano di aver pronti progetti alternativi

Genova. Circa 200 cittadini di Nervi hanno partecipato questa mattina alla manifestazione organizzata per dire no alla cementificazione del quartiere e in particolare per dire no al progetto approvato dall’amministrazione civica di ricostruzione del porticciolo e all’ipotesi di realizzazione di un nuovo supermercato nell’area di Campostano.

La manifestazione, organizzata da Paolo Criaco e Matteo Ciappina, che nelle scorse settimane hanno animato la protesta anche con un gruppo Facebook, è partita dalla chiesa di San Siro dove gli abitanti si sono radunati nel rispetto delle norme di distanziamento.

Poi in fila indiana, per ridurre al minimo l’impatto sul traffico, sono passati dall’area di Campostano dove dovrebbe sorgere il parcheggio con annesso supermercato e sul tetto la nuova piscina a sostituire la Mameli e da lì fino al porticciolo di Nervi unendo le due battaglie con lunghe matasse di filo rosso.

I cittadini che dicono un fermo no al progetto del Campostano si dicono comunque propositivi e sono pronti con un loro team a presentare all’amministrazione comunale un progetto alternativo.