Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Marassi, in piazza Galileo Ferraris sono arrivate le nuove panchine “ad alta socialità”

Sono parte dei lavori di riqualificazione dell'area che dovrebbero terminare entro l'estate

Più informazioni su

Genova. Si chiamano “panchine ad alta socialità” e a Genova sono una discreta novità. Hanno fatto la loro comparsa nelle scorse ore in piazza Galileo Ferraris, cuore pulsante di Marassi, dove sono in corso i lavori di riqualificazione finanziati da Comune e Municipio che dovrebbero portare entro l’estate alla trasformazione completa dello spazio davanti alla scuola Papa Giovanni XXIII.

Le nuove panchine sono concepite secondo forme sinuose intorno agli alberi della piazza. In pratica sono un punto d’incontro tra la classica seduta lineare – che consente di stare vicini ma permette un’estensione limitata – e la seduta circolare che sfrutta appieno l’ombra creata dalle fronde ma non consente agli utilizzatori di guardarsi in faccia. Con questa soluzione genitori e nonni di Marassi potranno conversare tra loro mentre controllano figli e nipoti che giocano nelle aree predisposte per loro.

progetto piazza galileo ferraris

Le panchine, infatti, sono solo una piccola parte del progetto complessivo, curato dall’area tecnica del Municipio Bassa Valbisagno dopo un percorso di urbanistica partecipata e pensato per suddividere le fasce generazionali in modo da non creare conflitti. L’area giochi sarà chiusa rispetto a quella presente oggi, con attività diversificate in base all’età dei bambini.

A debita distanza, per evitare guai, gli spazi dedicati a giovani e adolescenti: una piccola ‘agorà‘ dove si potrà giocare a pallone ma anche organizzare eventi in alcuni periodi dell’anno e una pista per biciclette e monopattini, fornita anche questa di panchine nelle vicinanze in modo che nonni e genitori possano comunque controllare.

A completare la riqualificazione saranno i nuovi lampioncini ecologici a led e una ringhiera di sicurezza, alta 1,10 metri e interrotta solo in corrispondenza di fermate del bus e attraversamenti pedonali, per evitare che i palloni finiscano in mezzo alla strada. Nelle aree giochi sarà installata la pavimentazione anti-trauma, mentre nel resto della piazza sarà recuperata quella esistente.