Quantcast
Ordinanza

Fase 3: discoteche aperte ma solo per bar e ristorante, ok a sagre e fiere dal 16 giugno

Nuova ordinanza di Regione Liguria annunciata e firmata dal presidente Giovanni Toti

Discoteca Orizzonte di Varazze

Genova. Riaprono le discoteche, ma limitatamente alla somministrazione di bevande e alla ristorazione, e i parchi acquatici. A partire dal 16 giugno, è prevista anche l’apertura di sagre e fiere oltre che di altri eventi e manifestazioni alle stesse assimilabili nel rispetto delle linee guida.

Sono queste le principali novità che arrivano dalla nuova ordinanza di Regione Liguria, annunciata nel consueto punto sull’emergenza Coronavirus dal presidente di Regione Liguria Giovanni Toti.

“Via libera a fiere e sagre, – ha spiegato il governatore, – mentre per le discoteche sì alla riapertura ma limitata: si potrà bere e ascoltare musica, ma solo in modo ‘statico’, e mangiare, nel caso di quei locali che offrono anche la ristorazione”.

Ma non si tratta delle uniche novità. Concessa anche la riapertura: delle residenze universitarie (strutture ricettive e locazioni brevi) ma secondo rigide disposizioni; delle attività di formazione (formazione professionale) nei diversi contesti (aula, laboratori, imprese) per percorsi di educazione degli adulti e formazione permanente e scuole e corsi di lingua.
Concesso anche il riavvio del trasporto pubblico funiviario nel rispetto del protocollo sulla sicurezza.

leggi anche
  • Protesta
    Coronavirus, i gestori delle discoteche liguri in piazza a Roma: “Ci avete abbandonato”
    essaouira discoteca spiaggia
  • Lockdown
    Fase 3, la bozza del decreto: “Discoteche chiuse fino al 14 luglio”. Ma le Regioni potranno anticipare
    discoteca