Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La prima nuova apertura del dopo Covid, la catena dm scommette su Genova

In via Brigata Liguria il primo punto vendita ligure della catena di prodotti per la casa e la persona

Genova. “Ci chiedono ‘perché a Genova?’, e la nostra risposta è ‘perché no?'”. Benjamin Schneider è il direttore marketing e acquisti di dm, la più grande catena di drugstore europea, che domani, 18 giugno, in via Brigata Liguria 49R–59R il primo store dm della regione, nonché il quarantunesimo in Italia, a cui farà seguito nel mese di agosto un’altra apertura sempre in città, in piazza Dante.

dm store

Perché no? Perché è difficile da raggiungere. Perché ha una popolazione anziana. Perché il periodo Covid potrebbe lasciare strascichi molto pesanti sull’economia. Ma il manager tedesco è convinto che, invece, il capoluogo ligure sia un territorio dove scommettere ancora.

“È per noi motivo di grande orgoglio ripartire da un territorio dinamico e vitale come quello genovese – ha dichiarato oggi, accompagnando in una visita del negozio il sindaco Marco Bucci – questa inaugurazione rappresenta un forte segnale nei confronti di una città che mai come in questo momento incarna la tenacia e la voglia di rinascita”.

12 mila articoli per l’igiene della persona e della casa, cosmetici, integratori e alimentazione bio. Prodotti in parte noti in parte meno consueti da trovarsi nei negozi e nelle catene a cui la città è abituata. Nel nuovo store saranno impiegate sei persone, sei nuovi posti di lavoro, che potranno crescere ancora. A questa inaugurazione ne seguirà un’altra in piazza Dante nel mese di agosto.

“La scelta di investire su Genova da parte di un gruppo imprenditoriale internazionale non può che farci estremo piacere – ha detto il sindaco Marco Bucci – dm da tempo ha puntato gli occhi sulla nostra città e abbiamo apprezzato il grande desiderio dimostrato dal gruppo nel voler creare le condizioni per sbarcare qui da noi, porteranno nuovi posti di lavoro che, ci auguriamo, possano aumentare in maniera sostanziale con il passare del tempo”.

Il sindaco è convinto che il mondo del commercio saprà superare questa difficile fase dell’emergenza pandemica. “Sia i negozi sia i bar e ristoranti ce la faranno – afferma – magari le abitudini e i consumi cambieranno ma il tessuto commerciale saprà reagire”. Tra le prossime nuove aperture, a Genova, lo sbarco della catena Esselunga a dicembre.