Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La nuova vita di via Pré riparte da un artista della ceramica e un negozio di bici a noleggio fotogallery

Il Comune di Genova ci riprova, questa volta assegnando spazi gratuitamente. Lanciato un concorso per il logo della via. E presto altre 7 attività

Più informazioni su

Genova. Chissà se questa sarà la volta buona. Dagli anni Novanta a oggi le amministrazioni comunali genovese si sono giocate diverse carte per riqualificare e rilanciare via Pré e i suoi dintorni come spazio vivibile e di maggiore appeal sia per i turisti sia per i genovesi. A partire dall’esperimento degli incubatori d’impresa, però, tutte le strategie si sono rivelate fallimentari. Ci riprova la giunta Bucci, che alcuni mesi fa ha lanciato un bando per l’assegnazione di immobili di proprietà comunale, in comodato d’uso gratuito, a chi avesse proposto attività innovative, artigianali, di pregio e di richiamo.

Ed ecco i primi risultati: un atelier artistico di ceramica e un’attività dedicata alla mobilità sostenibile, con affitto di biciclette ed e-bike sono i primi coraggiosi ad aprire i battenti. Oggi l’inaugurazione con una visita anche da parte del sindaco Bucci. “Entro autunno ci saranno altre sette attività” spiega l’assessore al Commercio Paola Bordilli.

Per la riqualificazione della zona sono stati coinvolti anche i giovani: gli studenti dell’istituto superiore Vittorio Emanuele II-Ruffini hanno creato due loghi per le insegne dei negozi. I cittadini, con una votazione online sul profilo Facebook del Comune di Genova, potranno scegliere il logo che preferiscono e che diventerà quello ufficiale.

“La riqualificazione di via Prè è uno degli obiettivi che l’amministrazione si è posta da inizio mandato – spiega il sindaco di Genova Marco Bucci -. Siamo impegnati in un progetto di trasformazione urbanistica che avrà effetti nel medio e lungo periodo, ma anche a valorizzare nell’immediato un’area splendida che dovrà fare invidia al mondo. La presenza di nuove attività commerciali renderà la strada più illuminata, sicura, attraente. Ringrazio chi ha deciso di scommettere su questo spicchio della città, a chi con coraggio e dedizione tiene viva via Prè. Il desiderio è che i genovesi si possano presto totalmente riappropriare di via Prè e che i turisti possano scoprire una delle tante realtà di rara bellezza di cui gode il nostro centro storico”.

Le nuove attività

L’atelier di via di Pré 153-155RR è dedicato alla ceramica: Paolo D’Angeli ha deciso di scommettere su via Pré cambiando vita. Torinese e ligure d’adozione, si occupava di installazione di impianti ma a 53 anni ha deciso di mollare la precedente attività e di seguire una sua passione maturata da ragazzo al liceo artistico, la ceramica, a cui si dedicava come passatempo. D’Angeli, che ha di recente realizzato un’opera per la passeggiata di Albissola marina, si definisce un ceramista atipico, appassionato di design, che crea pezzi unici e originali, senza usare stampi e presse: «Via Prè è bellissima e me ne sono innamorato subito – dice -. La sto scoprendo come crogiuolo di culture e colori e ritengo che abbia un potenziale enorme, spero che l’innesto delle nostre attività faccia germogliare ancora di più la via».

Il negozio dedicato alla mobilità sostenibile, che per felice coincidenza viene inaugurato nella Giornata mondiale per l’Ambiente, offre noleggio e-bikes, tour personalizzati ed ecologici, deposito bagagli, servizi di assistenza ai ciclisti urbani, apre in via di Prè 121-123RR. Si chiama Treecycle ed è gestito da Erica Benincà e da Gavino Haberling, i gestori del servizio già conosciuto di tour in risciò nel centro storico. «Portiamo avanti i tour in risciò da cinque anni, ma ci mancava una casa e l’abbiamo trovata in via Prè – spiega Benincà -. Per noi è una posizione strategica, tra la nostra base al terminal crociere e il centro; inoltre siamo innamorati dei vicoli e speriamo, con l’apertura di altre attività, di fare da massa critica per un vero rilancio della zona».

Il logo I due loghi sono stati realizzati dalla classe 4AT dell’istituto Vittorio Emanuele II-Ruffini, del corso tecnico grafico, coordinati dalla docente di grafica Barbara Aloi. In precedenza altri studenti dell’istituto avevano collaborato con il Comune e la Camera di Commercio ad un progetto finalizzato alla creazione di siti web per alcune botteghe storiche e locali di tradizione genovesi. In seguito, l’istituto è stato incaricato di creare un logo specifico per via Prè da utilizzare per il rilancio commerciale della zona.

Via Pré nuove aperture

In un sopralluogo in via Pré gli studenti hanno notato il bassorilievo di un dragone sullo stipite di una porta: è stato lo spunto per uno dei due loghi che hanno elaborato. La sagoma stilizzata è accompagnata dalla scritta “Una via PREziosa”. L’altro logo si ispira ai panni stesi caratteristici dei caruggi e riporta al suo interno anche la bandiera crociata di Genova.
I loghi verranno pubblicati sul canale Facebook istituzionale del Comune di Genova da domani sabato 6 giugno alle 12 e si potrà votare fino alla mezzanotte di giovedì 11.
«Siamo onorati di partecipare a questo progetto, voluto dal Comune e a cui il preside Giovanni Poggio ha subito deciso di aderire. Per noi che siamo vicini a via Pré è anche un modo per svolgere attività sul territorio in cui viviamo – spiega Annamaria Campi, coordinatrice dei percorsi di alternanza scuola-lavoro dell’istituto -. Sempre per il Comune stiamo costruendo un’App per turisti dando spazio alle attività commerciali del centro città».