Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Rapallo Pallanuoto sceglie l’autoretrocessione: giocherà in Serie A2

Dopo quattordici anni trascorsi nella massima categoria

Rapallo. Lo scorso 10 giugno la Federnuoto ha introdotto la possibilità dell’autoretrocessione: le società aventi il diritto di partecipare ai campionati di Serie A1 maschile e femminile e di Serie A2 maschile hanno la facoltà di richiedere l’iscrizione al campionato immediatamente inferiore. Una norma indubbiamente giusta, che permette di compiere un passo indietro senza dover ripartire dalla categoria più bassa.

Il termine per richiederla, per quanto riguarda i sodalizi di Serie A1, è fissato per venerdì 26 giugno.

La prima società ad usufruirne è ligure: il Rapallo Pallanuoto. Alla luce delle problematiche legate alle spese da sostenere per gli impianti, la società del presidente Enrico Antonucci ha deciso di fare un passo indietro.

Dopo tredici anni trascorsi in Serie A1 (quattordici, se si considera la stagione disputata come Pro Recco), la formazione gialloblù giocherà in Serie A2. Lo farà schierando le giocatrici cresciute nel settore giovanile, che saranno ancora guidate da Luca Antonucci.

Nella Serie A1 2020/2021 ci saranno nove squadre: L’Ekipe Orizzonte, CS Plebiscito Padova, SIS Roma, Kally NC Milano, CSS Verona, Rari Nantes Florentia, Bogliasco, Pallanuoto Trieste, Vela Nuoto Ancona.

La Federazione, se ci saranno richieste, effettuerà un ripescaggio per tornare ad avere dieci compagini.