Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il lockdown fa crollare i reati, ma aumentano le violenze tra le mura domestiche

Oggi, in occasione dell'anniversario della fondazione dell'arma dei carabinieri, sono stati diffusi i 'numeri' di un anno di attività del comando provinciale

Genova. 1.178 arresti, 4.835 persone denunciate e 407 truffe online scoperte sono i numeri dell’attività condotta negli ultimi 12 mesi dai Carabinieri nell’ambito dell’Area Metropolitana.

violenza donne

In tutta la provincia i militari hanno controllato in un anno 69.475 veicoli e identificando 110.089 persone. 31.955 i reati in calo di oltre il 17%, dovuto agli effetti del lockdown.

Ad aumentare invece sono stati i reati consumati tra le mura domestiche, che hanno portato all’arresto da parte dei carabinieri di 15 persone per violenza sessuale e alla denuncia di 32, che corrispondono al 20% in più di interventi rispetto ai dati dello scorso anno.

Da segnalare, il significativo calo dei furti in abitazione, del circa 12%, a cui è corrisposto comunque un incremento da parte degli uomini dell’arma, su Genova e provincia, delle denunce in stato di libertà per tale tipo di reati del 2%.

Generica

I dati sono stati diffusi dal comando provinciale dell’Arma in occasione del 206° anniversario della fondazione dei Carabinieri. Stamani presso la Caserma “Vittorio Veneto” di Genova – Sturla, sede del Comando Legione Carabinieri “Liguria”, il Generale di Brigata Pietro Oresta ed il Comandante Provinciale Colonnello Gianluca Feroce, alla presenza del Prefetto di Genova hanno deposto una corona d’alloro al monumento ai Caduti.

Una cerimonia semplice così disposta dal Comando Generale viste le disposizioni legate all’emergenza sanitaria.