Quantcast
Cronaca

Il coronavirus non ferma il Suq Festival, il 15 giugno anteprima al Porto Antico (anche in streaming)

In piazza delle Feste il ricordo delle vittime del Covid-19 con due preghiere in musica

Genova. Il 22° Suq Festival si farà. L’emergenza ha reso necessario posticipare le date della manifestazione che da oltre vent’anni sviluppa integrazione multiculturale e sensibilità ecologica, facendo incontrare artisti, scrittori, intellettuali provenienti da tutto il mondo in un suq ricostruito in riva al mare di Genova, città dove da sempre i popoli si incontrano intorno agli scambi del porto. Ma la voglia di ritrovarsi è tanta e le prime occasioni sono vicine.

Lunedì 15 giugno, in coincidenza con la riapertura dei teatri, il Suq incontra il pubblico in piazza delle Feste al Porto Antico, dal vivo e in diretta streaming, in collaborazione con @Goodmorning Genova. Proprio in questi giorni Piazza delle Feste doveva riempirsi dei colori e dei suoni del Suq e l’incontro lancia un segnale di speranza nel futuro, con qualche anticipazione sulla prossima edizione che slitta a fine agosto, da venerdì 28 agosto a domenica 6 settembre.

L’incontro si apre nel ricordo delle vittime del Covid-19, con due preghiere in musica: Ave Maria zeneize, cantata da Laura Parodi e Ya Mariam, in arabo, canzone alla Madonna, cantata da Mirna Kassis. Un momento per ripensare ai difficili mesi appena trascorsi e prepararci ad affrontare i prossimi.

“Pensiamo al futuro, a ripartire, – è il pensiero di Carla Peirolero direttrice del Suq Festival – lunedì vogliamo ascoltare i cittadini, il nostro pubblico, gli artisti, i partner in un dialogo a più voci. Ma non possiamo dimenticare quanto è successo, ne portiamo tutti i segni, siamo feriti e ci sembrava giusto questo momento di raccoglimento, insieme”.

L’incontro di lunedì 15 giugno al Porto Antico avrà luogo nel rispetto di tutte le normative sulla tutela della salute è previsto il distanziamento fisico, i posti saranno segnalati da cuscini colorati, e tutti saranno invitati a usare le mascherine. Saranno messi a disposizione i dispositivi igienici necessari. L’evento potrà essere seguito in live streaming sulle pagine facebook @Goodmorning Genova @Suq Genova @Giardini Luzzati – Spazio Comune.

Inoltre, Rai Radio 3, per l’iniziativa Radio Festival che ospita i principali festival italiani, dedica due anteprime del 22° Suq Festival venerdì 19 giugno nel corso della trasmissione Fahrenheit e sabato 20 giugno a Piazza Verdi, entrambe in onda dalle 15 alle 18, alcuni fra i protagonisti della prossima edizione del Festival lo racconteranno con interviste, testimonianze e letture. Sono Marco Aime, Moni Ovadia, Laila Wadia, Evelina Santangelo, Espérance Hakuzwimana Ripanti, Mirna Kassis, Alaa Asher e Carla Peirolero, ideatrice del Suq con Valentina Arcuri e direttrice artistica. Un antropologo, un attore e scrittore che tanto si è dedicato ai popoli perseguitati, una scrittrice indiana, un’autrice palermitana che ha ascoltato chi arrivava e anche chi non arrivava dal mare, un’italiana nata in Ruanda durante il genocidio, una cantante e un chitarrista siriani, e la direttrice del Suq Festival

leggi anche
  • Fine estate?
    Coronavirus, il Suq Festival posticipato, Peirolero: “Cultura fondamentale per il dopo”