Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Gallerie malate, ecco il “modello Liguria” per le ispezioni: sarà adottato su scala nazionale

Le nuove linee guida saranno stabilite anche a seguito di quanto sta succedendo sulle nostre autostrade

Genova. Il ministero delle Infrastrutture e Trasporti è al lavoro per convertire in legge e rendere così obbligatorie le nuove linee guida dettate per la verifica e la sicurezza delle gallerie autostradali ricavate anche, e soprattutto, dalla esperienza ligure.

E’ quanto richiesto nell’emendamento al Decreto Rilancio che sarà presentato nei prossimi giorni e che mira ad estendere l’efficacia delle linee guida ministeriali sulle attività di verifica delle gallerie, a tutti i gestori – autostradale e stradali – delle infrastrutture, restituendo così certezza e uniformità alle procedure e ai tempi di attuazione.

Sarà quindi una sorta di “modello Liguria” basato sull’esperienza maturata in questi mesi nei tunnel delle autostrade liguri, passate sotto la lente di ingrandimento del super ispettore del Mit Placido Migliorino. Non proprio un vanto, ma piuttosto un triste caso scuola: la nostra regione paga l’enorme quantità di infrastrutture a rischio, ma soprattutto paga una gestione che sta lasciando molti dubbi. E le inchieste della magistratura a riguardo lo dimostrano.

Fino all’adozione del prossimo decreto ministeriale restano confermate le modalità e i tempi di verifica delle infrastrutture dettate dalla disciplina vigente fino ad oggi applicata dai concessionari nella programmazione delle proprie attività di verifica. Una variazione oggi in questo senso appesantirebbe inevitabilmente la pianificazione degli interventi con inevitabili ripercussione sul traffico e disagi all’utenza.