Quantcast
Disastro

Frana in A26, il sindaco di Masone chiede i danni ad Autostrade: “Se mi capita qualcuno sotto mano…” fotogallery

Valle Stura quasi isolata, nessuna certezza sui tempi di riapertura: "Quella frana era già stata segnalata quattro anni fa, ma nessuno è mai intervenuto"

Masone. “Io sono fuori dalla grazia di Dio, se mi capita qualcuno sotto le mani giuro che lo appendo a un muro“. A Enrico Piccardo, 76 anni, sindaco di Masone, la rabbia e lo sconforto glieli puoi leggere nella voce provata, negli occhi stanchi che guardano oltre lo Stura, verso le case di campagna e i monti verdeggianti. “Io qui ci sono nato e cresciuto, ma non voglio che finisca tutto così”.

Oggi in questa vallata alle spalle del Turchino ne è successa un’altra: una frana si è staccata proprio sopra il casello dell’autostrada A26, che perciò rimane chiuso in entrata in entrambe le direzioni fino a data da destinarsi. Per andare a Genova l’unica soluzione è arrampicarsi sul Turchino. E siccome in provincia di Alessandria scatta l’allerta meteo gialla, anche la statale in direzione Ovada è interdetta per il rischio frane.

Risultato? La valle Stura è pressoché isolata. “Se uno si sente male cosa succede, muore in ambulanza? L’assessore Viale ci darà tutto il supporto sanitario, ma queste situazioni non devono più succedere, siamo stufi”, dice Piccardo. A lanciare l’allarme è stata anche la sua collega di Rossiglione, che porta lo stesso cognome, e che combatte la stessa guerra di trincea nonostante l’opposto colore politico. “Abbiamo chiesto ad Aspi e protezione civile regionale di poter organizzare almeno l’entrata per i mezzi di soccorso in emergenza”, aggiunge il primo cittadino di Campo Ligure, Gianni Oliveri.

Frana casello Masone

Nel pomeriggio il sindaco di Masone ha accompagnato i tecnici di Autostrade in sopralluogo sotto la frana. Al momento nessuna certezza sui tempi di ripristino. Anche perché i geologi hanno riscontrato, insieme a piante e detriti di vario tipo, la presenza di talco che rende particolarmente instabile il fronte. Resta possibile uscire dall’autostrada a Masone, ma non si può accedere. E l’intenzione della società concessionaria, poi rientrata, era quella di chiudere il casello anche in uscita per chi arriva da Ovada, perché la rampa discendente è vicina al versante incriminato, sebbene in quota.

Quella frana, del resto, non è una novità. “Io ci abito sopra – spiega Piccardo – e quattro anni fa avevo notato un disassamento, una rottura del canale che raccoglie l’acqua dal versante sopra il muraglione di contenimento. Significava che c’era un movimento del terreno. Pur avendolo segnalato ad Autostrade non è mai successo niente. Erano venuti i tecnici a vederlo, li avevo accompagnati io, poi basta. Sa quando un cane cade nel pozzo? La stessa cosa”.

leggi anche
Generica
Preoccupazione
I Comuni della Valle Stura stanotte praticamente isolati lanciano allarme: “Serve un’automedica in loco”
Generica
Dopo il vertice
Autostrade, Toti al Mit: “Situazione incompatibile con la vita quotidiana”. Ogni lunedì incontri con Aspi
Generica
Ammissione
Chiusure prolungate e traffico nel caos? Autostrade avverte: “Potrà succedere ancora, ecco perché”
piana autostrade
Impossibile
Autostrada chiusa, tutti imprigionati nel traffico: annullata la seduta del consiglio regionale
Code e disagi A10 chiusa
Disastro
Caos autostrade, A10 tra Pra’ e Pegli riaperta con quattro ore di ritardo: fino 30 chilometri di code verso Genova
Frana casello Masone
Caos
Frana in movimento sulla A26 all’altezza di Masone, chiuso il casello in entrata
Frana casello Masone
Disagi
Casello di Masone chiuso sino al 19 giugno: in valle Stura altri giorni d’inferno per la viabilità
Frana casello Masone
Almeno quello
Inferno autostrade in valle Stura, così le ambulanze potranno bypassare la frana sulla A26
Generica
Disagi
Bomba inesplosa nel fiume a Campo Ligure, circolazione dei treni ripresa in valle Stura
Frana casello Masone
Viabilità e sicurezza
Masone, da domani varco aperto al casello per mezzi di soccorso. E i residenti scrivono al prefetto