Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Fontane, ruscelli e spettacoli: Euroflora 2021 torna ai parchi di Nervi e fa le cose in grande fotogallery

86 mila metri quadri di allestimento e un chilometro di percorsi in più: appuntamento dal 24 aprile al 9 maggio

Più informazioni su

Genova. Nel nome dell’acqua, elemento chiave – in presenza e assenza – per il mondo vegetale, ed elemento scenografico per eccellenza nei grandi giardini in tutto il mondo. Diciasette fontane, e poi ruscelli e laghetti saranno uno degli assi nella manica dell’allestimenti di Euroflora 2021, un’edizione a cui gli organizzatori hanno iniziato a lavorare con 18 mesi di anticipo e che si propone di tornare ai fasti degli anni Settanta e Ottanta, pur incastonati nei già splendidi parchi di Nervi.

L’appuntamento, presentato stamani alla presenza di tutte le autorità, si svolgerà dal 24 aprile al 9 maggio 2021. E in un periodo difficile, a causa del Covid, quella 2021 “Sarà un’edizione più che mai a sostegno del settore” dice Rino Surace, direttore di Euroflora 2021, e che potrà contare su collaborazioni importanti come quelle del ministero delle Politiche agricole e forestali, dell’Associazione Nazionale Vivaisti Esportatori, dell’Agenzia Ice, che finanzierà un ciclo di incoming che porteranno a Genova buyer provenienti da diversi mercati esteri, e di Grandi Giardini Italiani, la rete che raggruppa i più prestigiosi giardini pubblici e privati del nostro Paese.

Sotto il profilo culturale, accanto alle collezioni permanenti di arte moderna e déco in mostra nei musei di Nervi, debutterà quest’anno durante Euroflora la musica del Teatro Carlo Felice, con un calendario di eventi all’interno dei parchi. Si tratta della 12esima edizione della manifestazione, nata del 1966, e a lungo svolta negli spazi della fiera. Anche quest’anno è organizzata da Porto Antico di Genova, promossa dal Comune di Genova, in collaborazione con Regione Liguria e Camera di Commercio di Genova.

Euroflora 2021 anteprima

Nel segno della storia. Nei parchi delle tre ville storiche di Nervi 86 mila metri quadri saranno abbelliti da fiori e piante liguri ma anche da creazioni internazionali. Il layout di Euroflora 2021, approvato dalla Sovrintendenza e vincitore di un concorso, è stato pensato dagli architetti dello Studio Lavarello, genovese, già storico autore di sei edizioni della manifestazione dal 1971 al 1996.

La costante geometrica, caratterizzata da specifiche variazioni delle forme, la si potrà ritrovare in grandi sequenze paesaggistiche all’interno delle tre grandi Ville che compongono l’intera area espositiva dei Parchi di Nervi. Il tutto conferisce al progetto un carattere di armonia e unitarietà. La natura stessa dell’ellisse si sposa alla perfezione con l’impianto planimetrico preesistente, caratterizzato da percorsi e macchie di vegetazione dall’andamento sinuoso, tipico del paesaggismo romantico, percorsi che contribuiscono a valorizzare ulteriormente le alberature monumentali e le essenze permanenti dei Parchi. In Parco Gropallo le due principali sequenze di ellissi evidenziano le due piccole valli in cui si articola il terreno, che diventano nuove direttrici di movimento e cornici naturali per gli spazi più importanti dell’esposizione, mentre in Parco Grimaldi l’ampio spazio ellittico disegnato sul parterre erboso esalta soprattutto la relazione con l’elegante architettura della villa. Questi grandi ovali sono i luoghi in cui si manifesta un elemento di grande valore simbolico e attualmente non presente nei parchi, destinato a stupire e ad arricchire l’esperienza di chi visiterà Euroflora: l’acqua

Fiori e piante: eccellenze liguri Padroni di casa saranno, come sempre, i florovivaisti liguri. Nonostante la grave crisi che il settore sta attraversando a causa del COVID-19, le aziende liguri stanno già lavorando sugli esemplari destinati all’allestimento dell’ampia zona – 3.500 mq – dedicata alla Liguria, all’ingresso dell’esposizione: piante aromatiche, piante fiorite, cactacee, e ulivi, il meglio del florovivaismo ligure, eccellenza internazionale.

Torna, inoltre, il binomio arte/fiori per presentare le eccellenze liguri nell’ambito dei fiori e delle fronde recise: floral designer italiani e stranieri di fama internazionale si sfideranno nella realizzazione di creazioni originali ispirate all’architettura e all’arte all’interno degli specialissimi spazi coperti dedicati alla regione ospite, tra cui la bellissima cappelletta accanto alla Galleria d’Arte Moderna e i Musei. Un impegno ancora più forte che in passato perché proprio in un momento come questo, Euroflora stimola le imprese liguri a ripartire con lo spirito giusto nella consapevolezza di avere un prodotto unico e ricercato in tutto il mondo.