Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Festa della Repubblica, cerimonia dell’alza bandiera davanti alla prefettura: “Ripartiremo come nel 1946”

Cerimoniale in versione ridotta a cusa dell'emergenza sanitaria

Più informazioni su

Genova. “Oggi, 2 giugno 2020, abbiamo vissuto mesi dolorosi, abbiamo perso migliaia di persone care, abbiamo rinunciato alle nostre libertà, lottato come leoni per vincere un nemico invisibile non ancora del tutto sconfitto. Ma oggi siamo qui e finalmente ne stiamo uscendo. Uniti, orgogliosi, forti”.

Lo ha detto il governatore Giovanni Toti oggi durante la tradizionale cerimonia dell’Alzabandiera in prefettura a Genova nel giorno della Festa della Repubblica alla quale ha preso parte il prefetto di Genova . “Ripartiremo, proprio come abbiamo fatto quel giorno. Lo faremo insieme”.

“Ricordiamoci di chi ha perso la vita per noi, ieri come oggi. Ricordiamoci di chi ha lottato, ieri come oggi. Ricordiamoci delle donne e non cancelliamo anni di battaglie per i diritti, ieri come oggi. Ricordiamoci che il nostro nemico è il virus e non sono le persone. Ma soprattutto ricordiamoci che la nostra forza è essere italiani, ieri come oggi”.

Alla cerimonia presente anche il vice sindaco Balleari, che ha ricevuto l’incarico di rappresentanza dal sindaco Bucci, assente: “Oggi come nel 1946, evviva l’Italia, evviva la Repubblica, evviva il tricolore”, ha commentato. Presenti anche prefetto e rappresentanti della città metropolitana.