Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Entella vittoriosa, le parole di mister Boscaglia e Mazzitelli fotogallery

L'allenatore dei chiavaresi e l'autore del gol parlano al termine della partita con i campani

Chiavari. L’Entella volta pagina dopo la sconfitta di Cosenza. Al Comunale di Chiavari i ragazzi di mister Roberto Boscaglia piegano la Salernitana grazie al gol di Luca Mazzitelli: al triplice fischio è 1-0 per i padroni di casa.

Virtus Entella vs Salernitana

“È stata la partita che dovevamo fare – spiega Boscaglia -. Una partita di concentrazione, attenzione e aggressività, cercando di sfruttare qualche punto debole dell’avversario e arginare i loro punti forti che sono tanti. L’abbiamo fatto bene, concedendo una sola palla gol, con la grande parata di Dani Borra su calcio d’angolo. Abbiamo tenuto bene il gioco, abbiamo ribattuto sempre, abbiamo sfiorato nel primo tempo il gol. La squadra mi è piaciuta molto per carattere, per aggressività e soprattutto per concentrazione. Era la partita che dovevamo fare”.

“Devo dire che con un po’ di infortuni e qualche squalifica, chi è entrato e non giocava da tanto tempo si è fatto trovare pronto: vedi De Col, vedi Borra, comunque giocatori che sono stati lì dietro, ad aspettare il loro momento. Quindi siamo contenti – prosegue l’allenatore -. È stata completamente diversa rispetto a quella che abbiamo fatto a Cosenza, dove abbiamo cercato più di giocare e ci siamo un po’ prestati al loro contropiede, al loro lavoro di interdizione. Oggi invece è stato il contrario: abbiamo aspettato l’avversario, siamo ripartiti bene, c’è stato un grandissimo lavoro di tutti e tre gli attaccanti, grande lavoro della linea difensiva, quindi sono molto contento”.

“La vittoria fa sempre bene, la verità è questa – sottolinea Boscaglia -. Però noi dobbiamo essere concentrati, perché sappiamo che al primo passo falso, al primo momento in cui lasciamo perdere qualcosa veniamo puniti. Tra l’altro abbiamo partite veramente difficili, importanti: tutti scontri che comunque possono portarci punti determinanti per il nostro obiettivo. Quindi manca poco, però ancora manca qualcosa. Dobbiamo cercare di fare questi quattro/sei punti che saranno prima possibile e dopo vedremo. Ma per fare questi punti dovremo lottare come abbiamo fatto stasera”.

“Morra ha fatto una grande partita. Il gol prima o dopo arriverà e lui è un attaccante e quindi comunque ha bisogno del gol. Però quello che gli chiedo è questo e lui lo fa benissimo. Ha già fatto un grande lavoro, ma un po’ tutti quanti, anche i centrocampisti, che devono abituarsi a buttarsi dentro, come diciamo spesso, sia le mezzali che gli esterni e i trequarti, devono andare dentro l’area di rigore, dobbiamo riempire l’area. E in una di queste occasioni è arrivato il gol; con la speranza che si convincano ancor di più di quanto glielo dica io, perché gli inserimenti da dietro sono quelli che difficilmente vedi e difficilmente puoi marcare. Sono abbastanza contento – conclude l’allenatore dell’Entella -, però dobbiamo continuare così, non dobbiamo mollare assolutamente nulla”.

Mazzitelli commenta: “L’avevamo preparata così, abbiamo curato tutti i dettagli, volevamo aspettarli nella metà campo e poi ripartire. Siamo contentissimi del risultato e dei tre punti perché ci dobbiamo salvare il prima possibile e abbiamo iniziato a fare questi tre punti che ci danno una spinta in più sia per la salvezza che per altri obiettivi”.

“Nella prima partita ci sono mancate quella cattiveria ed attenzione ai dettagli che abbiamo messo questa sera. Avevamo preparato in settimana soprattutto questo e siamo contenti di esserci riusciti. Il gol lo cercavo da tanto, non lo nego, perché è veramente tanto che non segnavo. Per me è una gioia immensa e sono contento che è venuto anche con l’arrivo dei tre punti. Lo dedico a mia madre, che domani è il suo compleanno” conclude.