Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Dopo Sampdoria-Bologna Ranieri infuriato: “Episodi arbitrali gravi a nostro sfavore” risultati fotogallery

L'analisi del mister blucerchiato per una volta non può prescindere dalla gestione della gara da parte dell'arbitro

Genova. Per far arrabbiare Claudio Ranieri ce ne vuole e stavolta Doveri pare averla combinata grossa. Ecco le parole del mister ieri sera dopo la sconfitta della sua Sampdoria in casa col Bologna.

“Nel primo tempo La Gumina subisce un cazzotto in area: era rigore ed espulsione, l’arbitro ha invece segnalato il fuorigioco di Colley, ma la palla era per La Gumina, che non la prende perché subisce il fallo, non mi sembra corretto. Era il nostro miglior momento nel primo tempo. Nel secondo stavamo spingendo, c’è stato quel fallo di Medel su Tonelli, si sono scontrati ma Medel era a gamba tesa e l’arbitro ha fatto proseguire ed è arrivato il rigore per il Bologna”.

Ranieri polemizza sui due pesi due misure: “Basta che ci dicano come giocare: come gli inglesi? Invece mi sembra che alcune volte si alterni il gioco duro all’inglese con quello all’italiana. La mia analisi è condizionata tantissimo da questi episodi: ce ne andiamo a casa a bocca asciutta, il Bologna è stato cinico e ha fatto due gol”.

Ora ci sono due partite decisive contro Lecce e Spal: “Qui si gioca la stagione della Sampdoria – dice Ranieri – c’è poco da fare. Io sono contento per come e quanto corre la squadra, sono deluso da altri fattori – ribadisce – domani già non ci penso più, ma stasera…”

L’arbitro negli spogliatoi ha fatto capire anche che poco prima dell’episodio di La Gumina c’era un possibile rigore a favore del Bologna, con un presunto tocco di mano di Tonelli in area: “Allora si sono commessi due errori. Sono episodi gravi per un arbitro internazionale, uno dei migliori in italia”.

Ranieri è preoccupato? “Lo sono da quando sono venuto, ma sono determinato e convinto che ce la faremo. Mi preoccupa giocare sufficientemente bene e non fare punti. Ai ragazzi rimprovero solo il primo tempo a Milano con l’Inter. Anche oggi nel miglior momento nostro hanno segnato gli avversari”.