Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Covid-19, ad Arenzano parte il progetto della Croce Rossa: test sierologici a 20 euro

In caso di positività il risultato sarà comunicato alla Asl che prenderà in carico il caso e potrà disporre la quarantena, d'altronde lo scopo dei test è isolare i contagiati

Arenzano. Un gioco di squadra tra pubblico e privato per dare la possibilità ai cittadini di accedere, a un prezzo calmierato, al sistema di monitoraggio del Coronavirus. Succede ad Arenzano, nel ponente genovese, dove il comitato locale della Croce Rossa Italiana, in collaborazione con la Casa della Salute e con il patrocinio del Comune di Arenzano, propone la possibilità di effettuare un esame sierologico per Covid-19 al prezzo di 20 euro (nei centri privati si viaggia, solitamente, tra i 60 e i 100 euro per questo servizio).

Il test sarà effettuato, previa prenotazione al numero 333.8123753 tra le ore 9 e le ore 13 (da lunedì al venerdì) e senza necessità di richiesta del medico curante con un prelievo ematico presso la sede di via Cambiaso 6 ad Arenzano. Ai cittadini saranno richiesti alcuni dati anagrafici e un numero telefonico per essere ricontattati.

L’operatore indicherà al cittadino il giorno e l’ora in cui presentarsi per il prelievo muniti di fotocopia di un documento di riconoscimento. Prima del prelievo sarà richiesta la firma del consenso informato ed ulteriori dati anagrafici. Il test può essere effettuato su minori di età superiore ai quindici anni previo consenso dei genitori. I referti potranno essere ritirati direttamente in sede dopo circa una settimana dal prelievo.

Il “test immunocromatografico rapido” – nome tecnico – per la rilevazione qualitativa degli anticorpi IgG/IgM antiSARS-CoV2 è in grado di rilevare se è in atto un’infezione acuta, se l’organismo è venuto a contatto col virus nel passato o se non si è in presenza di alcuna di queste due eventualità. Il referto indicherà “negativo” (nessuna presenza di anticorpi) o “positivo” (presenza di anticorpi) ma non i valori numerici.

Che cosa succede dopo. Se il test dovesse risultare positivo sarà informata la Asl di competenza. In caso di infezione in corso sarà necessario effettuare un tampone per analizzare ulteriormente lo stato della persona testata che, essendo potenzialmente contagiosa, dovrà essere sottoposta a isolamento domiciliare e sarà immediatamente esentata dal recarsi al lavoro.