Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Corso di formazione Coni in Liguria pro Educamp Smart 2020

Lo speciale del Ct Vaniglia

Più informazioni su

Il Coni sta offrendo gratuitamente un importante corso formativo-informativo a tutti gli educatori della Liguria che si prenderanno cura di bambini e ragazzi dei centri estivi, molti dei quali apriranno il 15 Giugno prossimo.Destinatari dell’importante ed innovativa iniziativa, come ricorda la Prof.ssa Cristina Caprile, Direttore Scientifico della Scuola Regionale dello Sport del Coni, sono soprattutto coloro che opereranno nelle strutture con il “marchio” Educamp Smart Coni,luoghi codificati dove si svolgerà attività ludico-motoria. Gli appuntamenti, online, giovedì e venerdì, dalle 18.00 alle 20.00 circa, si suddividono in tre blocchi.

Il primo di una quarantina di minuti,con un medico sportivo,verte sulla parte sanitaria con tutte le disposizioni di legge, i protocolli e i consigli per attenuare il rischio di contagio da Covid-19. Si parlerà di quindi di argomenti di estrema attualità quali sanificazioni,pulizia,mascherine e molto altro ancora.

Il secondo blocco, a cura del Dr. Luca Verardo, Docente Nazionale Coni, si occuperà della parte gestionale dei centri estivi: fra gli argomenti trattati il rapporto che si deve instaurare con gli operatori, di un vero e proprio “patto” da siglare con i genitori.

L’ultimo modulo del corso di formazione, il venerdì, riguarda la parte metodologica relativa ai centri estivi.

“Spiegheremo che tipo di attività si potrà fare e con quali accortezze, il concetto di multisportività, uno dei cavalli di battaglia degli Educamp Coni, da declinare per quest’anno in forma light, specifica e diversa a causa del coronavirus. I medici federali – ricorda la Prof.ssa Caprile – ci hanno dato precise indicazioni per elaborare nuovi giochi che saranno sicuri, divertenti ed anche propedeutici per mantenere o addirittura migliorare le capacità dei bambini quando si potranno tornare a fare nella modalità tradizionale”.

Sono stati ideati giochi, ad esempio, che intrattengano i bambini durante la fase di accesso scaglionato alle strutture, prima del triage, quando passeranno da una zona ad un’altra, prima, durante e dopo il pranzo, un altro momento particolare di quest’estate particolare. Domande, dubbi, perplessità dei corsisti saranno inviati via mail prima di altri due appuntamenti, la settimana dopo, in linea di massima il giovedì e il venerdì, in cui i docenti risponderanno e chiariranno tutto sia dal punto di vista organizzativo che da quello metodologico.

Un importante momento di recall, confronto e verifica, quindi, per poter operare poi con la massima cognizione di causa e sicurezza sul campo. Per gli operatori-educatori-istruttori delle tante Asd provenienti dalle più svariate discipline questo corso formativo del Coni non fa che dare un valore aggiunto al già loro alto standard qualitativo: figure qualificate e motivati, che a partire dal 15 Giugno in avanti si prenderanno cura di decine e decine fra bambini e ragazzi.

“Noi vogliamo offrire alle società un servizio senza che abbiano in questo complicato momento storico – ha precisato la Prof.ssa Cristina Caprile – nessun aggravio economico. Un aiuto doveroso a chi, nonostante le difficoltà, vuole comunque andare avanti proponendo ed organizzando attività per i giovani”.

Alla giornata inaugurale di lavori in video conferenza svoltasi nella giornata di giovedì 11 giugno, armonizzata dal Coordinatore Tecnico Roberto Valle, che ha visto una presenza record di iscritti, oltre ai rituali saluti del presidente regionale Antonio Micillo (nella foto), graditissima ospite è stata l’assessore allo Sport della Regione Liguria Ilaria Cavo fautrice dell’Ordinanza n. 30/2020 che ha saputo cogliere la necessità di avere regole più chiare, fattibili e semplificate utili, tra l’altro, ad un riavvio del mondo sportivo in anticipo rispetto ai termini governativi.

Insomma attraverso queste illuminate ed interessanti dirette streaming si è preso atto della Fase 3 con il necessario riavvio dell’indispensabile attività ludico, motoria, sportiva. Il cav. Roberto Pizzorno, Delegato Provinciale Coni Point Savona, unitamente al segretario Francesco Brioglio, hanno evidenziato quanto sia importante in un momento così difficile per il Paese e per il mondo dello sport a causa dell’emergenza Covid 19, essere riusciti ad attualizzare brillantemente il progetto Educamp Coni rendendolo coerente con le Linee Guida Nazionali che riguardano la tutela della salute e il contenimento del contagio ed adc avviare un percorso virtuoso di informazione/formazione gratuita per tutti gli operatori dello sport che vi hanno aderito.