Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coronavirus, cambia il bollettino: la divisione provinciale ora sarà legata alla residenza

Si tratta di una delle novità legate alla "fase 3", eliminati anche alcuni indicatori

Genova. Nuovi indicatori nel bollettino regionale sui casi di coronavirus in Liguria e una nuova piattaforma a cui gli operatori sanitari accederanno per l’inserimento dati. Lo ha comunicato il responsabile del settore prevenzione di Alisa Filippo Ansaldi (nella foto), durante l’aggiornamento di ieri sera.

“Si è deciso di allineare la comunicazione regionale con il flusso dei dati ministeriali”, dice Ansaldi.

Per questo nel bollettino potrebbero esserci degli “assestamenti” a partire da un cambio importante per quanto riguarda la distribuzione provinciale: non più la collocazione attuale dei positivi, ma una divisione per residenza e domicilio.

Intanto ci sarà una nuova variabile: il “caso importato”, legato alla progressiva riapertura delle frontiere.

Sono stati inoltre inseriti i casi identificati dal sospetto diagnostico e contact tracing e i casi identificati mediante screening.

Eliminati altri indicatori: il totale dei casi con diagnosi covid-19 esclusa, i casi con analisi in corso, i test positivi e negativi, la divisione tra sintomatici e asintomatici. Per quanto riguarda il “foglio decessi” rimane la comunicazione del dato aggregato.

Resta identico anche il “foglio” legato ai ricoveri.