Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Consiglio comunale rovente e non solo per la mozione su Multedo: aria condizionata ko

Di fronte alle rimostranze dei consiglieri il presidente Piana ha consentito agli uomini di togliere la giacca, in eccezione al regolamento

Più informazioni su

Genova. Consiglio comunale “caldo” a palazzo Tursi e non solo per gli argomenti all’ordine del giorno. A causa di un guasto all’impianto di aerazione e condizionamento la temperatura in aula rossa è vicina ai 40 gradi tanto che il presidente del consiglio Alessio Piana ha consentito ai presenti di togliere la giacca e restare in camicia. Il regolamento del consiglio, infatti, impone l’uso della giacca e della cravatta ai consiglieri.

Le consigliere avevano già eliminato uno strato restando in maniche corte, tra i banchi anche alcuni ventagli. Il problema è stato sollevato da una mozione d’ordine di Mauro Avvenente (Italia Viva) che ha chiesto “un modo per refrigerare l’aria e permettere lo svolgimento dei lavori”.

Il presidente del consiglio Piana ha spiegato che gli uffici tecnici sono già stati avvertiti della questione e che l’assenza di aria condizionata non è legata alla questione Covid.

Più fortunati i consiglieri che, sfruttando la modalità mista in presenza e da remoto del consiglio, sono rimasti a casa. A questo proposito la versione “mista” del consiglio comunale dovrebbe poter essere rivista a partire dalla prossima settimana, ma non ci sono ancora certezze sulla possibilità di riaprire le aule per consigli e commissioni comprendendo anche pubblico e auditi.