Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cantieri infiniti sull’autostrada A26, dal 2 giugno gratis il tratto tra Ovada e Pra’

La galleria Bertè, chiusa da dicembre, riaprirà il 15 giugno ma con ogni probabilità gli interventi proseguiranno sulla gemella in direzione nord

Genova. La galleria Bertè, sulla autostrada A26, chiusa da dicembre, riaprirà dopo sei mesi di lavori, il 15 giugno, ma con ogni probabilità gli interventi proseguiranno sulla gemella in direzione nord. Anche per questo Aspi, dopo lunghe richieste da parte dei cittadini delle Valli Stura, Orba e Leira e su spinta delle istituzioni ha accordato la gratuità del pedaggio tra Pra’ e Ovada in entrambe le direzioni.

La gratuità scatterà domani, martedì 2 giugno, a partire dallo scoccare della mezzanotte. Se durante il lockdown i disagi potevano essere mitigati dal fatto che la circolazione era limitata e quindi non si formavano le code a cui ci si era abituati a fatica durante il periodo invernale, dal 3 giugno, con la riapertura delle frontiere e con il proseguire dei cantieri, il rischio ingorgo è dietro l’angolo. Il tratto gratis non risolverà i problemi del traffico, anzi, potrebbe acuirli ma almeno non si dovrà pagare per stare in coda su un’autostrada a doppio senso di marcia.

“Nonostante l’obiettivo primario per noi resti viaggiare insicurezza e senza ritardi sul percorso, resta il fatto che oggi è un giorno importante perché significa che quando si lotta uniti per un diritto e lo si fa in maniera convinta ma nel rispettodelle regole, prima o poi si riesce a raggiungere un obiettivo – scrive in un comunicato stampa il Gruppo Viabilità Valle Stura – Per entrare nel merito delrisultato raggiunto, ricordiamo che un’accelerazione decisiva è avvenuta sabato 30maggio, giorno in cui come Gruppo Viabilità Valli Stura ed Orba abbiamo incontrato aGenova la Ministra dei Trasporti Paola De Micheli, il Presidente della Regione LiguriaGiovanni Toti ed il Sindaco della Città Metropolitana Marco Bucci. Ringraziamo loro peraver dato ascolto ai nostri problemi, così come i Sindaci dell’Unione SOL che già nelnovembre scorso portarono avanti la domanda di esenzione del pedaggio presso laPrefettura di Genova, gli esponenti delle diverse forze politiche che si sono spesi sul temae naturalmente, non ultimi, gli appartenenti al Gruppo che ci seguono e che hanno firmatola petizione da noi promossa sulla piattaforma Change in merito all’esenzione delpedaggio. Senza dimenticarci degli organi di stampa che seguono le iniziative del gruppodalla sua nascita, risalente al 01 gennaio 2020 e che oggi conta più di 3500 iscritti”

Intanto proseguono i cantieri nelle altre sei gallerie della tratta. Per quanto riguarda le attività su viadotti che insistono sul territorio dei comuni dell’Unione Sol, non si prevedono impatti critici sulla viabilità: le attività ispettive sono terminate e sono in corso interventi sul Gargassa e sul Piani, mentre a metà giugno partiranno quelli sul Gorsexio.