"Cambiamo le sedi dei seggi elettorali", la proposta del Pd per non interrompere l'anno scolastico - Genova 24
Idea

“Cambiamo le sedi dei seggi elettorali”, la proposta del Pd per non interrompere l’anno scolastico

Il segretario dem lancia l'idea per superare la possibile impasse

Generica

Genova. Cambiare le sedi dei seggi elettorali per evitare di impattare sull’anno scolastico e quindi, ancora, sugli studenti. Questa la proposta del Partito Democratico che arriva per voce del suo segretario Nicola Zingaretti, e che vuole in qualche modo superare l’impasse politico creatosi con la scelta del governo di tenere le prossime consultazioni elettorali il 20 e 21 settembre.

“Sulla scuola – ha detto il segretario del Pd – mi permetto di fare un appello al Governo, ministero dell’Interno, al ministero dell’Istruzione e alle prefetture. Viste le scelte di carattere elettorale che si stanno facendo sarebbe bene uno sforzo, anche per tutelare la salute, che i seggi elettorali si tengano il più possibile questa volta in altri luoghi o in luoghi separati nelle scuole”.

“Penso a grandi aree come le palestre, o concordandolo con sindaci e prefetture in altri luoghi pubblici che non siano le scuole per evitare di interrompere il ciclo scolastico all’apertura dell’anno scolastico e dopo un anno scolastico colpito del Covid” ha aggiunto Zingaretti.

leggi anche
seggi elezioni 2013
Election day
Elezioni regionali, via libera al voto a settembre: le indicazioni del comitato tecnico scientifico
nuova aula scuola ceriale
Fase 3
Riapertura scuole, Toti contro il ministro Azzolina: “In Liguria faremo linee guida alternative”