Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Calcio, separazione consensuale fra Città di Cogoleto e Flavio Ferraro

Separazione e non divorzio, perché restano immutati feeling e stima reciproca fra le parti

Cogoleto.  La recente intervista, nel programma Facebook di IvgSport “Parliamo di Sport”, aveva già lasciato adito alla possibilità che le strade di Flavio Ferraro e Città di Cogoleto potessero divergere verso percorsi diversi, una volta portato a termine – sia pur con l’aiuto del lockdown – la mission di mantenere la categoria.

Mister dal passato importante, Ferraro è corteggiato da realtà in grado di mettere sul piatto della bilancia pesi di calibro superiori, rispetto a quanto possa permettersi una società in fase di crescita, quale è l’attuale Cogoleto.

Ecco il perché di una annunciata separazione consensuale (e non divorzio), che non esclude la possibilità di ritorno sotto il tetto coniugale, una volta consolidato il progetto di crescita del team rivierasco.  

Il presidente Carlo Schelotto e la dirigenza tutta, dopo averlo fatto di persona, ringraziano dunque, attraverso le pagine di Genova24Sport, mister Ferraro per essersi tuffato nell’avventura di salvare il Cogoleto, con l’entusiasmo, la passione e l’umiltà, quasi di un neofita, senza far pesare un curriculum “di peso” quale può vantare il tecnico valbormidese.

Ed ecco anche perché l’abbraccio della separazione conserva in sé la speranza di un arrivederci.