Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Bomba inesplosa nel fiume a Campo Ligure, circolazione dei treni ripresa in valle Stura

Trovata da un pescatore vicino al ponte della ferrovia, probabilmente è una bomba americana della seconda guerra mondiale

Campo Ligure. Ancora disagi per i trasporti in valle Stura: un grosso ordigno bellico inesploso è stato trovato nel torrente Stura vicino al ponte della ferrovia e per sicurezza la circolazione dei treni è stata interrotta poco prima di mezzogiorno ed è ripresa intorno alle 18.45

Sul posto sono arrivati gli artificieri per un primo sopralluogo, poi i tecnici dell’esercito. Sarà poi un vertice in prefettura a stabilire dove e quando far brillare l’ordigno. Nel frattempo l’area è stata transennata e interdetta dal Comune. A effettuare il ritrovamento è stato questa mattina un pescatore che ha subito avvisato le forze dell’ordine. Dai primi accertamenti si tratterebbe di una bomba da 1000 libbre risalente alla seconda guerra mondiale, probabilmente sganciata da un aereo americano.

“Non dovrebbe creare particolari problemi, evidentemente è stata portata dalla piena – spiega il sindaco Gianni Oliveri – ma per precauzione abbiamo deciso di interrompere la linea ferroviaria”. Una volta valutato che l’ordigno non costituiva un pericolo, i treni sono tornati a raggiungere la stazione di Campo Ligure-Masone. La bomba ora è stata messa in sicurezza, sorvegliato 24 ore su 24 dalle forze dell’ordine.

La circolazione era già sospesa tra Genova e Campo Ligure per lavori sulla linea. Il servizio bus sostitutivo è stato prolungato fino alla stazione di Rossiglione da cui partono i treni diretti a Ovada e Acqui Terme.