Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Blue economy summit, il 29 giugno la via la terza edizione ma in live streaming

Filo rosso: dall'emergenza ai piani di rilancio e sviluppo dell'economia del mare soprattutto dopo l'emergenza Covid

Più informazioni su

Genova. Dall’emergenza ai piani di rilancio e sviluppo dell’economia del mare sarà il focus del Blue Economy Summit 2020, la manifestazione nazionale dedicata alle filiere produttive del mare, organizzata dall’Assessorato allo sviluppo economico portuale e logistico del Comune di Genova e dall’Associazione Genova Smart City con il supporto organizzativo di Clickutility Team, che dal 29 giugno al 3 luglio, proporrà i consueti appuntamenti in una versione completamente digitale.

Cinque giornate, dieci sessioni tematiche trasmesse in live streaming da Palazzo Tursi e Terrazza Colombo che, a conferenze, tavole rotonde e interviste, alterneranno eventi di carattere divulgativo per coinvolgere e avvicinare più persone alla cultura del mare.

«Abbiamo costruito un’edizione in formato digitale di estrema attualità che ci auguriamo possa aiutare la filiera marittima a fronteggiare la crisi legata all’emergenza sanitaria e a proseguire nel proprio potenziamento e digitalizzazione – dichiara l’assessore allo Sviluppo economico portuale e logistico Francesco Maresca. Genova è la capitale del Mediterraneo e dobbiamo essere tutti consapevoli del “ruolo di traino” che ha nell’economia italiana e mondiale dei traffici marittimi. Attraverso il summit e i suoi protagonisti di alto livello proporremo progetti importanti a livello nazionale e valorizzeremo il nostro territorio. Ai dibattiti strategici per la portualità, alterneremo infatti momenti culturali dedicati al lavoro e alla formazione marittima e sfide enogastronomiche con prodotti tipici, per accompagnare genovesi e non alla scoperta della filiera del mare».

L’apertura del 29 giugno, dalle 10 in diretta dal Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi, sarà dedicata alla logistica e all’economia, dall’emergenza sanitaria alla ripartenza e, in particolare, su come riavviare e sviluppare le principali aree della blue economy a seguito dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Al pomeriggio, alle 14.30, il focus si sposterà sulle prospettive di sviluppo del Waterfront e del Porto di Genova, elemento fondamentale per lo sviluppo della città. L’emergenza sanitaria e le sue conseguenze hanno infatti imposto nuove sfide alla pianificazione pubblica e privata dello sviluppo dell’interfaccia di Genova con il mare.

Alle 19.30, il Cooking Show in diretta da Eataly, dedicato al pescato del giorno della Tonnarella di Camogli, darà il via agli appuntamenti enogastronomici con prodotti tipici del nostro mare.

Martedì 30 giugno, alle 10, sempre a Tursi, l’attenzione si sposterà su due tematiche verticali di grande impatto. Alla mattina si parlerà di assicurazioni marittime, delle loro evoluzioni in tempo di pandemia e di mutati profili di rischio per gli operatori dell’economia del mare. Il summit sarà quindi l’occasione per presentare le nuove coperture per navi e merci e per le responsabilità legate alle attività di gestione dei mezzi e dei trasporti.

Al pomeriggio, alle 14, si svolgerà la premiazione del vincitore del Genova Blue Street, il contest indetto dal Comune di Genova e l’Associazione Genova Smart City per la creazione di elaborati di poster art affissi in città per promuovere il Blue Economy Summit.

Alle 15 seguirà la sessione dedicata alle professioni dello yachting, dalla progettazione, alla costruzione fino ai mestieri di bordo. L’Italia e la Liguria detengono un know-how di altissimo livello nel settore della nautica da diporto; il mantenimento e lo sviluppo di queste competenze sarà strategico sia per l’economia locale sia per le opportunità di lavoro per le nuove generazioni.

Alle 18, si svolgerà l’evento conclusivo del Progetto Scuola del Mare organizzato dal Rotary Genova Sud Ovest dedicato al potenziamento dell’offerta formativa per le professioni del mare che proporrà una tavola rotonda tra Università di Genova e aziende marittime.

Il Modello Genova, tema dominante di queste settimane, sarà protagonista indiscusso della giornata di mercoledì 1 luglio. In live streaming da Terrazza Colombo, a partire dalle 10, assieme alle istituzioni e ai principali attori, la sessione esaminerà nel dettaglio le innovazioni a livello di gestione pubblica applicate al Polcevera e le condizioni per la loro trasposizione per lo sviluppo e la manutenzione delle infrastrutture in Italia.

Al pomeriggio, dalle 15, sempre da Terrazza Colombo, l’attenzione si sposterà sugli insegnamenti che il successo della ricostruzione del Ponte della Valpolcevera è in grado di fornire per immaginare e attuare un nuovo modello di governance della portualità e della logistica in grado di competere con la concorrenza internazionale.

Alle 18, l’Associazione Alumni Ianua, realtà impegnata nell’offrire agli studenti dell’Università di Genova uno spazio in cui costruire il proprio futuro, proporrà una doppia intervista tra uno studente e un professionista del mare.

Alle 21, i protagonisti dell’economia del mare e le eccellenze enogastronomiche liguri saranno ospiti della trasmissione Viaggio in Liguria in diretta su Primocanale.

Giovedì 2 luglio, dalle 9, riflettori puntati sulle tecnologie e sull’innovazione sostenibile nella logistica marittima, pilastro della blue economy e principale comparto. In streaming da Terrazza Colombo, alla mattina, partendo da importanti iniziative locali come il Blue District, si parlerà di portualità e retroportualità, all’insegna dell’automazione, della digitalizzazione dei processi e delle tecnologie per la sicurezza del lavoro.

Nel pomeriggio i lavori proseguiranno con un approfondimento sulle navi e sulla navigazione, sempre in ottica di automazione ed efficienza ma anche di tecnologie per la sicurezza sanitaria di bordo.

Alle 18.00, si svolgerà il terzo appuntamento degli “Incontri in Blu. Uomini, donne e storie di mare”, la rassegna finalizzata a promuovere la cultura del mare organizzata da Mu.MA Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni, Costa Edutainment e Associazione Promotori Musei del Mare onlus. Il velista e navigatore solitario Giancarlo Pedote si collegherà per anticipare al Summit la sua partecipazione alla Vendée-Arctique-Les Sables d’Olonne, una regata in solitaria di 3600 miglia che lo porterà sino alle latitudini artiche, e da dove poi partirà, unico italiano, per il Vendée Globe, il giro del mondo in solitaria senza scalo e assistenza.

Il Blue Economy Summit 2020 approderà il 3 luglio a due tematiche estremamente critiche per l’economia del mare e per tutta l’Italia rivierasca. Alla mattina, live da Terrazza Colombo e in collaborazione con Regione Liguria, si parlerà di turismo, comparto fondamentale, duramente colpito dall’emergenza sanitaria e dalle misure di distanziamento e di prevenzione. Un settore che dovrà quindi affrontare la sfida cercando nuovi percorsi di sviluppo, puntando sulla proposta di esperienze individuali e di piccolo gruppo e sulla valorizzazione di tutte le eccellenze del territorio.

Dalle 15, protagonista la cultura nautica mediata dagli sport del mare, dove Genova si appresta a diventare meta privilegiata a livello internazionale, dall’arrivo della Ocean Race nel 2022 fino al 2024, anno di Genova Capitale Europea per gli Sport del Mare e della Pesca.

Alle 19.30, il Cooking Show in diretta dal ristorante 20 Tre dedicato al pescato del giorno e alle acciughe concluderà agli appuntamenti enogastronomici della manifestazione.

PARTECIPAZIONE. Tutti gli eventi del Blue Economy Summit saranno trasmessi in live streaming. Per accedere e seguire la manifestazione attraverso la piattaforma webinar “Zoom” occorrerà registrarsi – gratuitamente –sul sito www.besummit.it al seguente link. Tramite registrazione si potrà anche interagire con i relatori e ricevere contenuti esclusivi, tra cui gli atti di fine convegno.

Il Blue Economy Summit rientra negli appuntamenti del Genoa Blue Forum promossi dal Comune di Genova, Università degli Studi di Genova, Camera di Commercio di Genova, Regione Liguria e Associazione Agenti Raccomandatari Mediatori Marittimi.