Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Autostrade, Renzi in Liguria: “Giusto che paghino, ma la revoca della concessione è impossibile”

Il leader di Italia Viva conferma il no a Sansa: "Le regionali non devono seguire l'andamento nazionale"

Chiavari. “È scandaloso che la Liguria si trovi completamente isolata. È giusto che Autostrade paghi gli errori commessi, ma il discorso della revoca della concessione è impossibile“. Lo ha detto il presidente di Italia Viva ed ex presidente del Consiglio Matteo Renzi a Chiavari per presentare il suo libro “La mossa del cavallo“.

Secondo Renzi, “occorre trovare il modo giusto per far pagare chi ha sbagliato. Ma è il momento di smetterla con le dirette Facebook, bisogna prendere delle decisioni. Bene il ponte, che è stato fatto in 22 mesi, ma occorre sbloccare tutti i cantieri. Ci sono 120 miliardi di euro per le opere pubbliche che sono bloccati. Se non ci fanno partire il piano shock lo faremo partire noi”.

Il fondatore di Italia Viva nel Tigullio ha parlato anche delle prossime elezioni regionali. “Italia Viva non sta a rimorchio di una cultura giustizialista che propone come candidato un giornalista del Fatto quotidiano”, ha detto riferendosi a Ferruccio Sansa, appoggiato dalla sinistra e da una parte del Movimento 5 Stelle ma non dalla segreteria locale del Pd.

Secondo Renzi, “le elezioni regionali non devono seguire l’andamento nazionale. Non è una questione di nomi ma una questione di unità e la nostra Lella Paita, che cinque anni fa è stata sacrificata per una lotta interna al centrosinistra, che ha consegnato la vittoria a Toti, sta facendo un ottimo lavoro in questo senso all’insegna della coesione”.