Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Anche a Genova i rider di Just Eat potranno usare gli scooter elettrici per le consegne a domicilio

I pacchetti disponibili sono stati sviluppati con una tariffa ridotta dell'80%, 0,05 cent al minuto

Più informazioni su

Genova. Anche i rider di Just Eat, app per la consegna dei pasti a domicilio, potranno usare a un prezzo super scontato gli scooter elettrici per portare il cibo a casa dei clienti. È il risultato di una partnership lanciata oggi con MiMoto, servizio di sharing di scooter elettrici a flusso libero attivo a Milano, Torino e Genova.

Nel capoluogo ligure la flotta a disposizione dei rider sarà di 100 scooter elettrici (mentre saranno 250 a Milano e Torino). L’accordo che prevede una convenzione in esclusiva per tutti i rider che consegnano con Just Eat con la possibilità di usufruire di pacchetti speciali da utilizzare per noleggiare gli e-scooter ed effettuare le consegne in modo più rapido, sicuro e sostenibile.

I pacchetti disponibili sono stati sviluppati con una tariffa ridotta dell’80%, 0,05 cent al minuto, per un totale di 180 minuti a pacchetto, che potranno essere utilizzati in ogni momento, sia durante gli orari di consegna che nel tempo libero e conteggiati anche in modo non consecutivo fino a 30 giorni dall’attivazione del pacchetto.

La convenzione, disponibile per i rider che consegnano con Just Eat, è comprensiva anche di carburante, assicurazione del mezzo e casco. Usufruire della convenzione sarà molto semplice per i rider: una landing page dedicata guiderà alla selezione del pacchetto Just Eat e sarà sufficiente registrarsi su MiMoto ed effettuare l’acquisto direttamente nella sezione “Pacchetti” dell’app di MiMoto per iniziare subito ad utilizzare gli scooter in sharing, prenotandoli tramite app e cominciando a muoversi in città a zero emissioni.

Il servizio offre inoltre vantaggi come l’accesso ai mezzi senza l’utilizzo di chiavi, il Free Floating ovvero l’assenza di vincolo a dover consegnare il mezzo a stazioni di ricarica specifiche, e possibilità di rilasciare l’e-scooter ovunque all’interno dell’area operativa, oltre alla sua maneggevolezza che facilita la guida di chiunque.