Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Viadotto Bisagno e le case di sotto, la palla passa a Roma: entro un mese il piano del ministero

Paola De Micheli ha incontrato i residenti delle Gavette

Genova. Per risolvere la querelle aperta tra i residenti delle Gavette che abitano sotto il viadotto Bisagno e Autostrade per l’Italia serve un passaggio romano, che possa trovare eventuali spiragli per una legge, o un decreto, ad hoc.

Questo è quello che emerge dall’incontro avvenuto questa mattina a margine dell’inaugurazione dello scolmatore del Bisagno tra il ministro delle infrastrutture Paola De Micheli e i cittadini che vivono all’ombra del gigante di calcestruzzo della A12, un ponte che nei prossimi anni sarà interessato dai lavoro per la sua totale messa in sicurezza.

Le richieste dei residenti sono note: la convivenza è impossibile, e quindi serve una soluzione alternativa. Soluzione che sarebbe al vaglio del ministero, come ha svelato il ministro ai residenti, presente anche il deputato Luca Pastorino: il prossimo mese potrebbe essere resa pubblica nei dettagli.

La “svolta romana” è auspicata anche dall’amministrazione civica genovese; il sindaco Marco Bucci, che ha incontrato i residenti delle Gavette, ha assicurato di voler risolvere la situazione: ma per “spostare le person” servirebbe un provvedimenti del prefetto, che a sua volta dovrebbe ricevere indicazioni dal governo. Triplo rimpallo: la palla adesso passo a Roma.