Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Viabilità, 2,5 milioni per la messa in sicurezza della frana sulla Sp4 a Santa Marta

Ma ancora non ci sono ipotesi per l'avvio dell'intervento per cui serviranno una gara e un progetto

Genova. Buone notizie per gli abitanti della Val Verde e in genere della Valpolcevera. Nell’incontro di oggi del coordinamento dei consiglieri delegati della Città Metropolitana di Genova è stato approvato l’atto modificativo della convenzione quadro che permette di liberare risorse a favore degli interventi necessari alla messa in sicurezza della SP4.

In particolare con gli impegni a carico delle parti (Regione Liguria, Rfi, Cociv, Città Metropolitana di Genova, Comune di Genova, Comune di Campomorone, Comune di Ceranesi) si potrà fare fronte al fenomeno franoso che dall’ottobre dello scorso anno interessa la strada provinciale nella frazione di Santa Marta, nel Comune di Ceranesi.

La frana si trova, come noto, in un’area adiacente la zona dei lavori programmati da Cociv relativi all’intervento denominato “Variante Molino Moisello”.

L’intervento, cha la Città Metropolitana ha quantificato in 2,45 milioni di euro complessivi ha trovato parziale copertura nell’ambito della convenzione quadro “Variante complessiva degli Enti liguri” del 27 luglio 2012 (e successive modifiche) con un’ulteriore integrazione da parte della stessa Città Metropolitana di Genova. “E’ stato un percorso difficile – dichiara Franco Senarega, consigliere delegato alla Viabilità – siamo consapevoli che in questi mesi i disagi creati dalla chiusura della strada sono stati molteplici”.

I tecnici della Città metropolitana si stanno adoperando per ridurre al minimo i tempi per l’affidamento dei lavori e quindi avviare velocemente il cantiere, ma ancora non ci sono ipotesi per l’avvio dell’intervento.