Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Trasporto pubblico, scatta la fase 2 ma la Valpolcevera vuole più treni

Gli utenti chiedono a Trenitalia un rafforzamento del servizio fuori dagli orari di punta per evitare di dover sovraffollare le linee dei bus

Genova. Da Pontedecimo verso il centro, per chi preferisse prendere il treno a un lungo tragitto in autobus, con la difficoltà di dover attendere che ne passi uno abbastanza vuoto da potervi salire, le possibilità sono due: andare in stazione entro le 9 del mattino oppure dopo le 11e30. In mezzo, il nulla. Vecchia storia in realtà, quella dell’azzeramento del servizio nelle ore che siano “di punta”.

La fase 2 è scattata ma Trenitalia non ha ripristinato il regolare servizio e ha implementato soltanto alcune linee regionali. I cittadini della Valpolcevera, ancora una volta, si sentono dimenticati dalle istituzioni e dai servizi pubblici.

Nei giorni scorsi l’annuncio in pompa magna: 21 treni in circolazione in più sarebbero stati distribuiti sulle linee di maggiore flusso, ma in fascia pendolare mattutina e pomeridiana, l’incremento ha interessato quattro treni (due coppie) sulla Milano-Genova, due treni tra La Spezia e Genova e sarà rinforzato il servizio metropolitano tra Voltri e Nervi.