Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ripristinare la palestra di roccia ai giardini Govi, la proposta sbarca in consiglio comunale

Interrogazione del consigliere di Fratelli d'Italia Emiliano Vacalebre

Genova. Durante il consiglio comunale di oggi il consigliere di Fratelli d’Italia Valeriano Vacalebre ha interrogato il sindaco e la giunta circa la possibilità di ripristinare la parete da arrampicata ai giardini Gilberto Govi, vicino a corso Italia.

La falesia, che sorge a pochi passi dal mare, può offrire ai genovesi una palestra di roccia a cielo aperto unica nel suo genere.

“La mia proposta è una proposta low cost che però ha una valenza tanto sportiva quanto sociale – così commenta il presidente di commissione Valeriano Vacalebre – che consente agli sportivi genovesi di usufruire di uno spazio unico nel suo genere”.

La natura stessa dei giardini Govi è quella dello spazio dedicato allo sport amatoriale, nelle vicinanze troviamo una pista di pattinaggio, uno skate park, un campetto da calcio, una mini pista di go kart ed ai più̀ piccoli un “gonfiabile”, ed ecco che in un contesto come questo di spazio chiuso e sicuro potrebbe ben sorgere questa parete attrezzata.

“L’arrampicata sportiva, poi, è uno sport dal grande impatto sociale e sociosanitario dato che recenti studi provano come sia utile per la cura di alcune patologie. Ne è un esempio riveste lo studio effettuato dall’ Associazione Italiana Sclerosi Multipla sui benefici e le potenzialità̀ di questa disciplina sui malati affetti da questa patologia”.

La location oltre che essere di indubbio fascino e prestigio sarebbe baricentrica per Genova, per cui il progetto proposto sarebbe accessibile da diverse scuole ed istituti e associazioni interessate a questa disciplina. Inoltre a livello tecnico, lo sviluppo lineare orizzontale permette la realizzazione di diversi percorsi di arrampicata con prese sintetiche, con prese sintetiche-naturali e percorsi con prese unicamente naturali.

La proposta del consigliere di Fratelli d’Italia va nella direzione di dare maggiore opportunità allo sport, all’attività fisica e al benessere psicofisico dei genovesi.